Quantcast

Winpoll-Sole 24 Ore: giudizio negativo su Raggi da 7 cittadini su 10

Roma – Sette Romani su dieci esprimono un giudizio negativo relativamente all’operato dell’amministrazione Raggi, che riscuote in giudizio positivo solo dagli elettori del Movimento 5 Stelle (79%). Lo sostiene il sondaggio Winpoll, pubblicato oggi su “Il Sole 24 Ore” e svolto dal 12 al 14 aprile su un campione di 1.000 cittadini maggiorenni residenti nel comune di Roma.

L’indagine ha sondato il tasso di conoscenza e fiducia di alcuni esponenti politici. Ad eccezione di Fabio Rampelli (conoscenza 51%), sostengono gli autori della ricerca, i nomi sondati sono molto noti ai romani.

Nello specifico: Gualtieri (79%), Calenda (87%), Bertolaso (94%), Zingaretti e Raggi (99% ognuno). Zingaretti risulta inoltre essere il politico di cui i Romani piu’ si fidano (44%), seguito a pari merito da Bertolaso e Calenda (43%), Gualtieri (42%), Rampelli (33%) e a chiudere Raggi (28%). Carlo Calenda e Nicola Zingaretti risultano essere i politici che godono di maggior consenso trasversale.

Il primo piu’ nel centrodestra (3,7 dalla Lega e 4,7 da Fratelli d’Italia nella propensione al voto), Zingaretti tra i 5 Stelle (4,1). Ipotizzando Guido Bertolaso come candidato del centrodestra che raggiunge il turno di ballottaggio (forte di quasi il 42% sulle intenzioni di voto per le politiche), risulterebbe ampiamente vincente contro Virginia Raggi (57,9 a 42,1) e contro Roberto Gualtieri (54,3 a 45,7).

In caso di ballottaggio contro Calenda e Zingaretti avrebbe pero’ la peggio (46,6 a 53,4 contro Zingaretti e 48,3 a 51,7 contro Calenda). Sulle intenzioni di voto per le politiche il PD e’ il primo partito col 24,2% seguito da Fratelli d’Italia (22,8%). Deboli i 5 Stelle (14,3%) e non esaltante il risultato di Azione al 3,3% nonostante la forza del suo leader. Complessivamente tra le coalizioni il centrodestra supera il centrosinistra di circa 5 punti (41,7% a 36,8%).