RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Zannola: 30% incidenti mortali causati da buche

Roma – “Secondo gli esperti le buche della capitale causano il 30% degli incidenti mortali soprattutto tra motociclisti e scooteristi. Quanto riportato quest’oggi da un importante quotidiano romano e’ agghiacciante e insopportabile per la perdita di tante giovani vite. Ancora piu’ grave e’ l’incapacita’ del Campidoglio di impegnare pienamente i fondi per la manutenzione stradale anche in considerazione di una situazione cosi’ drammatica. Nonostante le ripetute promesse di interventi e piani straordinari da tre anni i cantieri per stradali languono, e la giunta ‘grillina’ riesce a spendere a stento solo il 20 % dei fondi stanziati. Peraltro l’aumento esponenziale dell’incidentalita’ ha come conseguenza un accresciuto numero di contenziosi e di risarcimento danni che vedono sempre piu’ esposte Roma Capitale e le Assicurazioni di Roma. L’AdiR, azienda partecipata del comune al 75% e’ costretta a risarcimenti milionari. Solo nel 2018 l’ammontare dei risarcimenti e’ stato pari a 15 milioni di euro. Di fatto le buche disseminate dappertutto, le strisce cancellate e al segnaletica orizzontale carente sono un’insidia permanente all’incolumita’ dei cittadini.”

“Gli unici soldi che la Giunta comunale sa spendere sono quelli per l’allestimento della segnaletica da 30 km/h per evitare ulteriori ricorsi. Siamo una capitale da record per strade disastrate. Anche quando l’asfalto viene rattoppato o riasfaltato la segnaletica orizzontale non viene ripristinata e le zolle di asfalto come accaduto in diverse zone di Roma durano solo poche settimane. I pedoni dal proprio canto invece riscoprono l’arte dell’arrangiarsi anche per un semplice attraversamento stradale, cercando di rintracciare quei pochi accenni di strisce pedonali che ancora resistono al tempo e al passaggio dei pneumatici. Lo scenario delle strade cittadine e’ sempre piu’ da incubo. Chiedero’ al presidente Palumbo la convocazione della commissione trasparenza per conoscere i motivi che impediscono all’amministrazione comunale di spendere tutti i fondi a disposizione per intervenire sui dissesti stradali e sul ripristino della segnaletica”. Cosi’ in una nota il consigliere Pd del Comune di Roma, Giovanni Zannola.