Quantcast

Zevi: in piazza per difendere Casa Donne

Più informazioni su

Roma – “Sono al presidio promosso dalla ‘Casa internazionale delle donne’ di Roma perche’ ritengo sia doveroso difendere i diritti e la dignita’ di una preziosa esperienza sociale e culturale, contro l’ottusita’ di chi derubrica la vicenda ad una svilente vertenza di ‘morosita’ colpevole'”. Lo dice il candidato a sindaco di Roma, Tobia Zevi.

Zevi poi aggiunge: “Appare altresi’ incredibile come la sindaca di Roma Virginia Raggi continui ad insistere con la sua noncuranza e un miope accanimento ideologico nei confronti di questa esperienza di avanguardia, specie a seguito della pronuncia del Parlamento italiano che ha assegnato 900 mila euro al consorzio di associazioni del Buon Pastore e riconosciuto la Casa Internazionale delle Donne come luogo dal forte valore politico e sociale”.

“Si risolva il contenzioso e si rinnovi la convenzione per consentire la prosecuzione di questo lavoro importante e, alla luce delle ricadute sociali della pandemia, ancor piu’ insostituibile”, conclude.

Più informazioni su