Zevi: per candidato sindaco primarie subito

Roma – “Il candidato sindaco, la squadra e il programma per Roma devono sceglierli le persone. Il futuro della citta’ non e’ questione da affrontare nelle segrete stanze. Se si fosse voluto il ‘grande nome’, si sarebbe dovuto costruire per tempo. Se non lo si e’ fatto, vuol dire che ora e’ il momento di costruire un processo partecipato in cui le persone possano scegliere”. Lo ha detto Tobia Zevi, presidente dell’Osservatorio “Roma! Puoi dirlo forte”, intervenendo oggi a “Gli inascoltabili”, programma in onda su NSL Radio e Tv.

Continua Zevi: “Dal 18 agosto – ha ricordato – sono partito per un giro nelle piazze romane. Mi impressiona che tutti, ma proprio tutti i cittadini che incontro, parlano all’unisono di 4 emergenze: immondizia, traffico, autobus e buche.”

Conclude Zevi: “Bisogna dunque riuscire a tenere insieme l’emergenza, la vita quotidiana di tutti noi, con il futuro, il sogno, immaginando la Roma che vogliamo tra 10 anni. Gli errori della Raggi? Aver rinunciato alle Olimpiadi, guidare un’amministrazione che e’ sostanzialmente ferma, e averci condannati ad una generale rassegnazione”.