Zevi: Raggi balbetta, Capitale affonda

Roma – “Sesto vertice di Ama che salta in tre anni. Durissime accuse al Campidoglio dagli ultimi consiglieri. Un patrimonio industriale di Roma che va a pezzi e, nel contempo, una Capitale sommersa dall’immondizia. Un fallimento senza appello della sindaca Raggi che, se avesse davvero a cuore le sorti della città, dovrebbe fare una sola cosa: dimettersi”.

Lo dice Tobia Zevi, presidente dell’Osservatorio “Roma Puoidirloforte”, secondo il quale “L’inerzia e l’incapacità di quest’amministrazione hanno raggiunto livelli tali da condannare la Capitale ad un oblìo drammatico, immeritato e, ormai, di livello internazionale, da cui sarà difficile riprendersi”.

“Occorre innanzitutto affrontare l’emergenza rifiuti coinvolgendo tutte le istituzioni pronte a dare un contributo e, poi – osserva – modificare radicalmente i criteri di nomina dei Cda delle aziende municipalizzate spezzando ogni legame con la politica e scegliendo rappresentanti che appartengano ad associazioni ambientaliste, di difesa dei diritti dei consumatori e ai comitati attivi sul territorio”.