Quantcast

Zevi: Salvini deve dissociarsi, gesto di estrema destra

Più informazioni su

Roma – “L’aver imbrattato le targhe di due toponimi dedicati ad altrettante vittime delle leggi razziali come Nella Mortara e Mario Carrara, che la scorsa settimana avevano sostituito quelle che intitolavano gli stessi luoghi ai firmatari del manifesto della razza, e’ un atto di chiaro stampo fascista. Roma e’ innervata da un’onda di violenza ‘nera’ che va fermata al piu’ presto”. Lo afferma Tobia Zevi, presidente dell’Osservatorio “Roma! puoi dirlo forte” commentando quanto accaduto nella Capitale. “Auspico – ha aggiunto – che arrivi una netta e unanime condanna dalla politica, nessuno escluso. Su questi temi e’ ora di dire basta ad ambiguita’ o, peggio, sdoganamenti e pericolose collusioni culturali e politiche. In, particolare, invito Salvini ad andare sul posto e a rendere omaggio alle vittime dell’antifascismo. Tra un comizio e l’altro, sono certo che trovera’ il tempo di prendere una posizione netta di condanna non solo a parole ma con un gesto concreto e netto”.

Più informazioni su