Quantcast

Ziantoni: comportamento autodemolitori è inaccettabile, non ci intimoriscono

Roma – “Da stamattina l’intero stabile in cui si trovano gli uffici della Direzione e dell’Assessorato ai Rifiuti è stato ‘sequestrato’ da un gruppo di autodemolitori che occupano, da anni, i terreni limitrofi al Parco Archeologico di Centocelle. Alcuni di loro si sono ammanettati e incatenati all’interno dello stabile, urlando e costringendo i dipendenti a chiudersi dentro le stanze”. Così su Facebook l’assessora capitolina ai Rifiuti, Katia Ziantoni.

“Un comportamento inaccettabile che ha impedito il regolare svolgimento delle attività amministrative e politiche- ha aggiunto- Nonostante abbia più volte provato a dialogare con la legale, convocando anche un tavolo per giovedì prossimo, gli autodemolitori hanno continuato a protestare in modo esagitato, rendendo necessaria la presenza massiccia delle forze dell’ordine”.

“Si tratta del secondo episodio, dopo l’occupazione di via Palmiro Togliatti avvenuta ieri pomeriggio- ha concluso Ziantoni- ma noi non ci facciamo intimorire: è arrivato il momento di dire basta al regime delle deroghe e di ristabilire, una volta per tutte, la legalità”.