Quantcast

Zingaretti: candidati primarie credibili per salvare Roma

Roma – “Non ne faccio una cosa personale, pongo un tema politico: sono il primo presidente della Regione eletto per due volte, abbiamo risanato i bilancio, i trasporti e la sanita’. Ora voglio portare la mia gente fuori da questo incubo. Sono stato eletto per servire la mia comunita’ e quindi non si puo’ a cuor leggero dire durante campagna vaccinale ‘si fa un’altra scelta’”.

Nicola Zingaretti, parlando a Rainews24, continua a sfilarsi dalla possibilita’ che si possa candidare a sindaco di Roma e, anche se stavolta non fa apertamente il suo nome, prosegue nel sostegno a Roberto Gualtieri.

“Sono convinto che le personalita’ in campo nelle primarie del centrosinistra siano molto competitive e le piu’ credibili per fare voltare pagina a questa citta’. Non e’ un tema personale ma di responsabilita’, un elemento che mi ha caratterizzato nella mia vita e’ stato sempre quello di aver messo all primo posto la missione”, ha aggiunto Zingaretti.

“In questo momento e’ serio dire alla mia comunita’ ‘grazie perche’ per due volte sono stato eletto presidente ma siamo al centro della campagna vaccinale’. Vi rendete conto cosa vuole dire anche solo poter pensare ‘arrivederci, vado via?'”.

Zingaretti si sente “tranquillo” nel porre questo tema perche’ “le candidature in campo nelle primarie sono piu’ che credibili per salvare Roma”. In tanti si erano attaccati al “vorrei continuare a fare il presidente di Regione” detto da lui qualche giorno fa per motivare l’esistenza di una reale possibilita’ di candidatura a sindaco di Roma del governatore del Lazio: “In quel condizionale non c’era un cedimento- ha spiegato Zingaretti- ma un modo di ragionare che mi auguro faccia crescere questa consapevolezza in tutti”.