Quantcast

Zingaretti consegna benemerenze a operatori Ares 118

Roma+ – Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha consegnato oggi presso la sede Ares 118 di Roma, assieme all’assessore alla Sanitá, Alessio D’Amato, le benemerenze agli operatori dell’Ares 118 impegnati nell’emergenza Covid-19. Era presente anche il direttore generale dell’Ares 118, Paola Corradi.

“Era sentita la necessità di venire in questo luogo- ha detto Zingaretti- che come luogo della presa in carico dell’emergenza davvero è stato ed è centrale nella battaglia contro il Covid. Il lavoro fatto dagli operatori, sia chi risponde al telefono che le ambulanze, in questi mesi, è stato il valore aggiunto affinché le prestazioni del sistema sanitario regionale fossero adeguate così come lo sono state.”

“Quindi era giusto tornare qui, dire grazie agli operatori e dare l’idea che c’è un sistema che sta combattendo, ed è il modo migliore per farlo e per dare fiducia anche in un tempo nel quale i contagi stanno salendo.”

“La cosa da ridire sempre- ha aggiunto il governatore- è vacciniamoci, perché è lo scudo che permette di salvare vite umane. Lo ha detto chiaramente il presidente Draghi, noi lo diciamo da settimane e da mesi: è lo scudo per tornare a vivere.”

“Noi vogliamo uscire da questo incubo del covid, vogliamo salvare esseri umani dal rischio di morire, le imprese dal rischio di chiudere, i giovani dal rischio dell’alienazione e della solitudine, le famiglie da rischio della disperazione perché l’economia non riparte. La soluzione è vaccino- ha concluso- e comportamenti responsabili”.

D’Amato ha dichiarato: “Oggi siamo qua per ringraziare gli operatori dell’emergenza. Io voglio ricordare che il primo soccorso in Europa in biocontenimento è stato fatto a Roma dagli operatori dell’Ares 118 per i coniugi cinesi presso l’hotel Palatino. A dimostrazione di una professionalità dei nostri operatori veramente straordinaria oggi siamo qui per dirgli grazie”.