Quantcast

Zingaretti: Da Unione Europea in arrivo quasi 1.5 mld, 660 mln per ricerca

Roma – Non solo le risorse legate al Recovery Fund. Con la nuova programmazione europea 2021/27 nel Lazio sta per arrivare una pioggia di soldi, quasi 1,5 miliardi. Risorse fondamentali non solo per risollevare la Regione dopo la mazzata dell’emergenza Coronavirus ma soprattutto per reinvertarla e metterla al passo delle piu’ importanti regioni europee.

Il presidente Nicola Zingaretti, presentando il pacchetto da 30 milioni di euro per 4 bandi sulla Ricerca, ha annunciato che “stando alle ultime stime, al Lazio dovrebbe essere destinato 1,470 mld di fondi. Almeno il 45% di questo budget dovra’ essere destinato agli obiettivi connessi alla Ricerca, Innovazione e Trasferimento tecnologico. Quindi circa 660 milioni che dobbiamo spendere bene. C’e’ bisogno di una visione e di un’idea di paese dove ritornano centrali i temi della scienza, della ricerca, dell’universita’ e degli investimenti ad alto contenuto scientifico perche’ questa e’ l’Italia”.

Al fianco del governatore, il ministro dell’Universita’ e della Ricerca, Gaetano Manfredi: “Il compito piu’ importante che abbiamo in Italia e’ ricostruire fiducia nel Paese, mentre nel mondo quello dei roca truffe la fiducia nei confronti dell’Italia- ha spiegato Zingaretti- Voglio dire al ministro che siamo qui perche’ siamo la seconda regione italiana per pil, siamo la regione della Capitale e vogliamo dare il nostro contributo alla rinascita italiana, convinti che possiamo vivere una stagione nuova. Stiamo ricostruendo le condizioni per un grande rilancio della prospettiva del nostro sistema paese ed europeo e il tema della formazione, della scienza, dell’universita’ e della ricerca e’ uno dei pilastri fondamentali di questa sfida, che vogliamo rilanciare dentro una sintonia col Governo”.

Secondo Zingaretti “ci siamo illusi per troppi anni che bastavano le eccellenze per convivere nella globalizzazione, il problema e’ che dobbiamo passare dal sistema disgregato con tante eccellenze a un sistema eccellente. Questo impegno a fare squadra e relazione ci ha portato a questo pacchetto da 30 milioni che non e’ una parentesi nel nulla, non iniziamo ora. Questa collaborazione ci ha portato ad avere un modello di sviluppo della nostra Regione incentrato su filiere chiare sulle quali si interviene insieme”.