RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Zingaretti incontra ambasciatore Cina in Italia: no isteria né allarmi infondati

Roma – “Ringrazio l’ambasciatore per questa visita, programmata da tempo, ma che e’ stata anche un’occasione visto gli sviluppi delle ultime ore per presentargli l’equipe di medici e ricercatrici che hanno isolato il Coronavirus”.

“Noi la interpretiamo anche come un messaggio da dare, in questo momento, a tutti gli italiani e le italiane, che vuole rilanciare l’amicizia nei confronti del popolo cinese, abbassare i timori, assolutamente infondati, rispetto ad una crisi legata al virus molto serie, ma che non deve cedere all’isteria o agli allarmismi, che sono totalmente infondati”.

Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, oggi al termine dell’incontro con l’ambasciatore cinese in Italia, S.E. Mr. Li Junhua. Hanno partecipato anche le tre ricercatrici dell’Istituto nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, Maria Rosaria Capobianchi, Francesca Colavita e Concetta Castilletti, che hanno isolato il virus responsabile dell’infezione da Coronavirus.

ZINGARETTI: MOLTO ORGOGLIOSI TEAM DONNE SPALLANZANI

“Noi siamo molto orgogliosi che sia stato un team medico e scientifico che opera nella nostra Regione e composto, inoltre, da donne, a raggiungere questo obiettivo. L’incontro con l’ambasciatore e’ stata anche l’occasione per rilanciare lo scambio di relazioni in campo scientifico e della ricerca. La visita dell’ambasciatore e’ stata importante nell’immediato per dare un segnale utile a tutti, ma anche l’inizio di una piu’ stretta collaborazione nel campo medico”.

Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, oggi al termine dell’incontro con l’ambasciatore cinese in Italia, S.E. Mr. Li Junhua. Hanno partecipato anche le tre ricercatrici dell’Istituto nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, Maria Rosaria Capobianchi, Francesca Colavita e Concetta Castilletti, che hanno isolato il virus responsabile dell’infezione da Coronavirus.

ZINGARETTI: EMERGENZA HA MOSTRATO IMPORTANZA RICERCA

“Mi auguro che il governo italiano, anche alla luce di quanto avvenuto in queste ore, comprenda fino in fondo quanto il tema della ricerca, dell’universita’ e del sostegno alla scienza e alla buona sanita’, non sia una spesa in Italia, ma un immenso investimento. Quindi, in queste ore, in cui si fanno tanto chiacchiere sulle verifiche, o peggio, purtroppo, sui litigi, forse e’ proprio la societa’ italiana che ci indica una priorita’. Dunque, bisogna dare un segnale, investire nell’universita’, nella scuola e nella ricerca scientifica e noi nel nostro piano per l’Italia lo abbiamo detto molto chiaramente: piu’ soldi e piu’ risorse nella ricerca e assunzioni di 10 mila nuovi ricercatori nelle nostre universita’, proprio per far votare pagina all’Italia”.

Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, oggi al termine dell’incontro con l’ambasciatore cinese in Italia, S.E. Mr. Li Junhua. Hanno partecipato anche le tre ricercatrici dell’Istituto nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, Maria Rosaria Capobianchi, Francesca Colavita e Concetta Castilletti, che hanno isolato il virus responsabile dell’infezione da Coronavirus.