RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Zingaretti: La battaglia della legalità si può vincere

Più informazioni su

Roma – “Oggi e’ una giornata molto importante per diversi motivi. Il primo e’ che da stamattina all’alba grazie all’azione della Dia, che ringrazio insieme a Polizia e Carabinieri, e’ iniziata l’operazione Gramigna che ha portato all’arresto di decine di membri di una grande associazione mafiosa di Roma con l’utilizzo di centinaia di agenti. Questa conferenza stampa avviene mentre un altro fondamentale aspetto della repressione ha dato i suoi frutti”.

“L’azione repressiva e’ l’inizio di una possibile svolta, ma il motivo per cui siamo qui oggi e’ perche’ pensate che disastro se questo luogo fosse arrivato al declino”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, durante la conferenza stampa alla Polisportiva Dilettantistica Montespaccato, nel XIII di Roma, centro sportivo preso in gestione da Regione e Ipab Asilo Savoia dopo il sequestro al clan Gambacurta e restituito al quartiere.

Per Zingaretti “la confisca e’ solo una parte della repressione, senza un’azione coordinata dello Stato il bene rischia di essere tolto anche alla comunita’: lo Stato confisca un bene alla mafia perche’ della mafia vuol dire non dei cittadini, e lo riconsegna libero alle cittadine e ai cittadini. La battaglia per la legalita’ e’ investigazione e repressione ma anche restituzione di spazi liberi e di liberta’ ai cittadini, come la palestra della legalita’ di Ostia o la bisca riaperta come centro culturale giovanile contro le ludopatie. In questo quartiere si tratta di un’esperienza che non solo deve rimanere aperta, ma rilanciarsi, per questo e’ stato deciso uno sconto del 25% sulla retta ai ragazzi iscritti, per dare il segnale che legale non e uguale, e’ meglio. Sosterremo l’Ipab Asilo Savoia in tutte le attivita’ per avere un luogo sempre piu’ di aggregazione giovanile anche durante l’anno scolastico”.

Oggi, ha concluso il governatore, “si scrive una pagina di liberta’ e si lancia un messaggio semplice che mi auguro arrivi a tutti: si puo’ fare, non e’ vero che le cose non cambiano mai e vincono solo i cattivi, chi lo dice vuole uccidere la speranza. La battaglia e’ dura perche’ i proventi finanziari del traffico illegale sono immensi, ma e’ possibile anche rivoltare questo schema”.

Più informazioni su