Zingaretti: risorse Unione Europea vanno indirizzate su mobilità e connessione

Roma – Digitale e mobilita’. Sono i due assi della Roma e del Lazio del futuro secondo il presidente della Regione, Nicola Zingaretti che, parlando in occasione dell’evento ‘Next Generation’ al Talent Garden ha indicato agli ‘innovatori’ “cosa bisogna fare in questo territorio grazie all’opportunita’ di queste risorse europee”.

Zingaretti ha ricordato che di oltre 2.700 anni di storia di Roma, “le strade sono cio’ che ancora usiamo della Roma imperiale ed e’ incredibilmente collegato alla storia moderna. E’ cambiato tutto in oltre 2.700 anni ma ancora oggi ci muoviamo sulla Salaria, sulla Tiburtina, sull’Ostiense ecc.”

“Quindi credo che in questo territorio dovremo dedicare e indirizzare questa stagione di investimenti su cio’ che nel corso degli anni e’ diventato il nostro tallone d’Achille, capire come questa comunita’ ricca sia molto piu’ connessa. E lo faremo”.

Connettere significa “digitale, perche’ questo permette il miglioramento dei servizi alle persone, senza dimensione di censo o di piccoli e grandi comuni, e questo puo’ cambiare anche la pubblica amministrazione. Dovremo mettere l’Italia in condizione di inserire la televisita medica nei Lea ma per farlo dovremo essere connessi da persona a persona”.

L’altra grande sfida, secondo il governatore, riguarda la mobilita’ “dove dobbiamo denunciare un ritardo palese che stiamo vivendo sui trasporti.”

“In questo territorio non abbiamo distribuito la popolazione come abbiamo distribuito i servizi e costruito strumenti adeguati per la mobilita’ delle persone e questo lo paghiamo negli affollamenti dei mezzi di trasporto.”

Prosegue Zingaretti: “Quindi il Next Generation EU e i fondi europei dovranno far compiere quel salto di qualita’ nella mobilita’ urbana ed extraurbana. Dobbiamo connettere con la metro non piu’ la dimensione urbana della citta’ ma la sua dimensione metropolitana e lo faremo. Dobbiamo portare le fermate delle linee che abbiamo fuori dal territorio urbano e collocarle dove la gente vive”.

Ad esempio “il governo ha deciso la nuova linea ferroviaria Roma-Pescara: dovremo portare la linea metro, perche’ ora ci sono i binari, ad arrivare nei centri Unesco di Villa D’Este e Villa Adriana a Tivoli, chiamare i creativi e gli innovatori e dirgli ‘Offriamo alla terra una citta’ in cui scendi all’aeroporto di Fiumicino e in 40 minuti sei a Villa Adriana’- ha aggiunto Zingaretti- Questo si puo’ e si deve fare ora”.