Quantcast

Zingaretti: siamo preoccupati per prima dose richiamo

Roma – “Il tema non e’ la distribuzione dei vaccini, in questo istante saremmo in grado di triplicare la dose da dare alle persone. Il problema piu’ grande e’ quello dei richiami, perche’ questi sono vaccini che hanno due dosi e quando, come nel Lazio, hai fatto un milione di vaccinati bisogna continuare ma stare anche molto attenti ad avere i magazzini pieni per fare la seconda dose”. Lo ha detto il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, parlando a SkyTg24.

“Un margine di rischio c’e’ e bisogna correre, ma con i vaccini- ha continuato Zingaretti- Perche’ altrimenti arrivare al 90% delle dosi diventa un grande rischio, se dovesse accadere qualcosa rispetto al comportamento delle cause farmaceutiche che stanno fornendo il prodotto”.

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha ventilato l’ipotesi di sospensione delle somministrazioni proprio per l’assenza della garanzia di potere inoculare ai cittadini la seconda dose del vaccino: “Noi non siamo al punto di dovere sospendere le vaccinazioni ma c’e’ un elemento di preoccupazione perche’ il tema e’ il flusso delle forniture che non dipende dal governo ma dalle case farmaceutiche. Il Johnson & Johnson ha una sola dose e questo da’ dinamismo maggiore perche’ in quel caso si puo’ arrivare al 100% delle consegne”.