Quantcast

Zocchi: evitare perdite di tempo su buoni spesa

Roma – “Sono passati piu’ di 10 giorni da quando la Regione Lazio con DGR n. 138 ha assegnato a Roma Capitale 7 milioni di euro per assistenza alle famiglie in situazione di contingente indigenza economica e siamo ancora in attesa di capire come poter erogare questi aiuti alle persone, se in continuita’ con le modalita’ (su cui continuiamo a nutrire riserve) utilizzate dal Campidoglio attraverso il bando pubblico con i fondi della Protezione civile oppure far procedere i Municipi in autonomia.”

“Dopo 10 giorni di retromarce da parte del Campidoglio viene chiesto alla parte amministrativa, e non alla parte politica, di fare una scelta senza neanche conoscere a quanto ammonta la cifra ripartita per ogni territorio. Visto il rifiuto del Campidoglio di attivare un tavolo con i Municipi che andasse oltre alla normale dialettica amministrativa, proposto dai presidenti di centrosinistra, ora si dovra’ procedere in continuita’, evitando di perdere altro tempo prezioso, con tutti i problemi che ne stanno conseguendo e che solo grazie al lavoro di rete tra volontariato, cittadini e parrocchie stiamo riuscendo a controllare.”

“Auspichiamo, oltre a voler conoscere prima o poi a quanto ammonteranno le risorse stanziate per ogni Municipio, e approfittando del post Facebook della sindaca Raggi nel quale si bea di aver beccato qualche furbetto e prima che emergano storie molto piu’ particolari e spiacevoli, che venga anche chiarito quale societa’ ha in mano la gestione dei buoni spesa e soprattutto a quanto ammontano le commissioni applicate, che sembrano essere improponibili. Evitiamo che qualcuno incassi dividendi sulla poverta’ altrui”. Cosi’ in una nota Matteo Zocchi, capogruppo della lista civica Caudo Presidente in III Municipio.