RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Zotta: con accensione anticipata riscaldamenti poche criticità

Roma – Riscaldamenti nelle scuole capitoline post-vacanze di Natale? Tutto in regola, almeno secondo la commissione competente che si e’ riunita questa mattina per fare il punto. La presidente Teresa Zotta ha definito “positivo” l’esito delle segnalazioni pervenute dai vari istituti del territorio, soprattutto “rispetto agli anni passati”. Questo grazie all’accensione delle caldaie gia’ dal 2 gennaio. “Fino allo scorso anno- ha detto Zotta all’agenzia Dire- i termosifoni venivano accesi il giorno stesso del rientro in classe. Quest’anno sono stati accesi per 24 ore dal giorno prima dopo che dal 2 sono stati attivi per 4 ore al giorno e i risultati si sono visti”.

Secondo la consigliera capitolina nonche’ vicesindaco della Citta’ Metropolitana sarebbero state poche le criticita’, tutte imputabili all’irreperibilita’ dei dirigenti scolastici: “Secondo quanto disposto dalla sindaca- ha continuato Zotta- i dirigenti scolastici sono incaricati di depositare le chiavi dei vari istituti presso i comandi della Polizia locale in modo che chi di dovere possa andare farsi carico di accendere gli impianti. Alcuni dirigenti non lo hanno fatto o non sono stati reperibili, fortunatamente si tratta di pochi casi”. Questo ha comportato il fatto che i termosifoni in poche scuole sono stati accesi direttamente questa mattina.