RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Aggressione Rione Monti, “Lite per colpa mia…Sono sceso di casa dopo che sono state lanciate delle bottiglie verso il palazzo”

Più informazioni su

«Se mi facevo gli affari miei non scendevo… forse tutto questo non sarebbe successo». Massimiliano, il pittore quarantacinquenne del Rione Monti che sabato notte ha litigato con un gruppo di ragazzi, tra cui Alberto Bonanni, il musicista aggredito e pestato, è «distrutto» e «non ho voglia di parlare». A riferirlo suo zio, Pietro Stecchiotti, conosciuto ai tanti come il «macellaio del Quirinale». «Sono cose brutte queste – ha aggiunto il proprietario della storica macelleria in via Panisperna – Massimiliano ha ora questo rimorso. Anche perchè conosce i ragazzi che hanno aggredito il giovane: sono figli dei suoi amici». Riguardo la dinamica dell’accaduto Massimiliano ha raccontato allo zio che dopo essersi affacciato per dire al gruppetto dei giovani di abbassare la voce, è stato insultato. Sono state anche lanciate delle bottiglie verso il palazzo. A quel punto il pittore ha deciso di scendere giù: un breve litigio e poi di nuovo a casa. Dell’aggressione Massimiliano non ha visto niente, «anche perchè è successo tutto all’angolo con via dei Serpenti».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.