RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Conferenza del Commissario Sottile interrotta dai manifestanti

Più informazioni su

Capeggiati dal vicesindaco di Riano, Italo Arcuri, alcuni manifestanti sono arrivati fin dentro il ministero, nella sala dove il prefetto Goffredo Sottile, commissario per l’ emergenza rifiuti di Roma, stava tenendo la conferenza stampa al termine del vertice con gli enti locali.

Nella sala stampa erano presenti anche rappresentanti dei comitati, il segretario dei Verdi Lzio, Nando Bonessio e il senatore dell’ Idv Stefano Pedica.

Alle proteste e all’ assedio della scrivania del Commissario, Sottile.  Circa dieci manifestanti, hanno duramente contestato la decisione ed hanno annunciato blocchi e mobilitazioni per impedire la realizzazione della discarica a Pian dell’ Olmo. Il commissario è stato costretto ad andarsene non appena gli animi, nella sala stampa del ministero, si sono riscaldati e ha deciso di interrompere la conferenza stampa

“Si è scelto Pian dell’ Olmo, senza nessuna indicazione che possa far ritenere questa scelta provvisoria. Si è dato uno schiaffo a tutti i vincoli idrogologici”. Così il presidente dei Verdi del Lazio, Nando Bonessio, dopo l’ annuncio del commissario Sottile di Pian Dell’ Olmo come sito per la discarica provvisoria del dopo Malagrotta a Roma. “Si è deciso – aggiunge Bonessio – di scegliere senza ascoltare i cittadini, senza far precedere questa decisione da nessun altra azione che potesse in qualche modo giustificarla. Nessun cambio del piano regionale dei rifiuti, nessuna modifica del piano industriale dell’ Ama. Così si sceglie di massacrare un territorio con una discarica che non sarà di certo provvisioria. Saremo a fianco a cittadini e comitati in questa battaglia che non finisce oggi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.