RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Controlli atac aggrediti mentre chiedono il biglietto

Più informazioni su

Ancora due dipendenti Atac aggredite mentre controllano che i passeggeri dei mezzi pubblici siano in possesso dei biglietti, a Roma. Le due verificatrici, in servizio sulla linea bus 714, picchiate da un uomo mentre elevavano una multa a una turista peraltro estranea all’aggressore, è solo l’ultimo caso di controllori presi di mira. Ecco i casi più recenti. – DICEMBRE 2011 – Alla stazione Anagnina della metro A al controllo ai tornelli di uscita, un verificatore viene preso a calci e pugni da un etiope fermato poi dai carabinieri. Sono 7 i giorni di prognosi per il dipendente Atac per una contusione alla spalla. – NOVEMBRE 2011 – Sulla linea bus 501 alla richiesta dei documenti di identità, tre verificatori vengono malmenati da tre cinesi successivamente fermati e identificati dai carabinieri: sono 4 i giorni di prognosi a ciascun verificatore, in seguito alle lesioni subite. Sulla inea bus 86 un verificatore viene aggredito e spinto da un italiano, identificato dalla polizia a piazza dei Cinquecento. Due i giorni di prognosi per il controllore a causa di un trauma alla mano. – SETTEMBRE 2011 – Sulla linea bus 62 due verificatori vengono aggrediti da un gruppo di turisti siciliani trovati senza biglietto vicino S. Pietro. Gli aggressori vengono poi rintracciati dalle forze dell’ordine in serata, in un campeggio sull’Aurelia. – AGOSTO 2011 – Sulla linea bus 314 un passeggero aggredisce con una testata a una verificatrice. L’uomo, senza biglietto sulla linea 314, le provoca la rottura del setto nasale e gravi lesioni al volto. L’uomo viene fermato da colleghi e viaggiatori, processato per direttissima e condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.