RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Degrado nel centro di Roma: tolleranza zero per ambulanti e ‘gladiatori’

Più informazioni su

Ambulanti abusivi in fuga per le vie del centro di Roma con i borsoni azzurri pieni di merce. È tolleranza zero, a partire da oggi, sulla direttrice Colosseo, Fori Imperiali, Piazza Venezia per gli abusivi. Per i «gladiatori», un manipolo di un centinaio di omaccioni mascherati come gli antichi lottatori che si fanno pagare anche 100 euro per essere immortalati insieme ai turisti ai piedi del Colosseo, lo sarà a breve. È tolleranza zero per tutti coloro che non sono in regola e offrono uno spettacolo di degrado non degno della città eterna. La lotta all’illegalità, quella che non intende lasciare scampo, è stata dichiarata ufficialmente oggi dal sindaco Gianni Alemanno che ha voluto essere presente all’avvio dell’operazione ‘Liberiamo il territoriò messa in atto dai vigili urbani e avviata la scorsa notte con decine di pattuglie in campo. Un’operazione voluta anche dopo i richiami della Sovrintendenza dei giorni scorsi proprio sul suk che quotidianamente tiene banco al Colosseo e dintorni: «Vogliamo evitare – ha detto il sindaco – che una serie di comportamenti illegali vadano a turbare la vita dei cittadini e dei turisti. È chiaro che è una battaglia molto dura e molto lunga – ha sottolineato – Mancano leggi di riferimento che permettano alla Polizia municipale e alle altre forze di polizia di intervenire con efficacia. Manca soprattutto una copertura forte da parte dello Stato che ci permetta di operare in maniera coordinata». La battaglia da vincere non può vedere in campo solo le forze, già esigue della Polizia municipale. Ecco perchè «la prossima settimana faremo incontri in prefettura per coinvolgere tutte le forze di polizia – ha annunciato – Contiamo di dare insomma una risposta seria e ferma ai problemi di decoro che si sono manifestati in questi mesi. Ci deve essere la massima attenzione e il massimo rispetto del cittadino perchè questo indurrà tutti a rispettare le regole, indurrà tutti a rispettare la città». Intanto oggi, come ha detto il dirigente del Primo gruppo della polizia Municipale Stefano Napoli «sono stati 12 sequestri per oltre mille pezzi di merce sequestrata. E sui gladiatori cominceranno presto attività mirate». Va giù duro anche il Giorgio Ciardi, delegato del sindaco per le politiche della sicurezza: «I gladiatori fanno parte di una sorta di organizzazione radicata a Roma che usa atteggiamenti invasivi nei confronti dei turisti. La presenza delle forze dell’ordine sarà capillare, non una tantum». Niente operazioni spot, sottolinea il delegato: «I vigili saranno riconoscibili opereranno indivisa, a piedi, in moto o in macchina». Ma Ciardi va oltre e parla della necessità di estendere l’idea del contrasto al decoro in modo così capillare anche «al Tridente, alle piazze storiche e alle aree di pregio. Magari anche con l’ausilio della videosorveglianza che partirà a breve nel cuore di Trastevere, a piazza Trilussa».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.