Dura solo un giorno il finto albero di Natale a Piazza Venezia

Più informazioni su

    È durato solo un giorno il finto albero di Natale che ha fatto per meno di 24 ore mostra di sè a Piazza Venezia, a Roma. Dopo la statua di papa Wojtyla, anche il simbolo delle ricorrenze natalizie riceve critiche bipartisan. Ecologico, patriottico e neoclassico, l’abete, realizzato in cartapesta con fregi in rilievo quasi a richiamare il marmo bianco dell’Altare della Patria proprio lì di fronte, non è piaciuto infatti nemmeno al sindaco Gianno Alemanno che, dopo averlo visto, ha detto: «Non mi piace» e ne ha disposto la rimozione. «È stato scelto dalla ditta che ha realizzato anche tutto il resto delle decorazioni ma, devo confessare, che anche a me non piace e quindi ho dato mandato di sostituirlo con un albero normale – ha detto stamani il sindaco – un bell’albero classico perchè a me piacciono le cose tradizionali, come quello che c’è davanti al Colosseo. Spero che in tempi brevi – ha concluso – la ditta si decida a correggere questo errore. I primi a criticare l’albero erano stati i consiglieri del Pd che lo avevano definito »un mausoleo e una vera bruttura«. »Definirlo un ‘alberò – aveva detto Paolo Masini – è un eufemismo visto che si tratta di un cono rovesciato di cartone con intorno una banda tricolore con un verde che sembra blu e che perciò lo fa assomigliare più alla bandiera francese che a quella italiana. Speriamo che il Comune si renda conto dello scempio natalizio che ha posizionato nella piazza più importante di Roma e che provveda immediatamente a toglierlo«. Gli aveva fatto eco il senatore dell’Idv Stefano Pedfica: »L’albero esposto a Piazza Venezia è in cima alla classifica del cattivo gusto«. Detto fatto, la rimozione è cominciata in serata, davanti agli occhi di romani e turisti incuriositi.

    Più informazioni su