RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Fornero alla Lumsa sulla riforma del lavoro: “Nessun tradimento, abbiamo fatto il possibile”

Più informazioni su

Il ministro del lavoro e delle politiche sociali, Elsa Fornero, ha partecipato questa mattina nella sede della Lumsa al convegno d’apertura della ‘Settimana dell’Economia’, evento organizzato dal Vicariato di Roma in collaborazione col MIUR e le Università romane, nell’ambito dell’iniziativa delle ‘Settimane culturali’, dedicata ai diversi saperi universitari. Tema del convegno “Impresa, Finanza e Lavoro per un nuovo Umanesimo”.

Nel suo interventola Fornero, rivolgendosi agli studenti presenti nell’aula magna, ha affrontato il tema della riforma dell’articolo 18 dello Statuto del lavoro chiarendo che il governo ha “detto che il giudice può reintegrare (il lavoratore licenziato, ndr) nel caso in cui ci sia manifesta insussistenza del motivo economico. Ora chiedo a voi se questo sia un tradimento o una cosa ovvia. Io ritengo che sia una cosa ovvia e non un tradimento”.La Forneroha avuto modo poi di replicare alle critiche di Confindustria e sindacati alla riforma, limitandosi a osservare che “entrambe le parti sono insoddisfatte. Una sostiene che abbiamo fatto troppo, l’altra che abbiamo fatto troppo poco”.

Poi ha tenuto a precisare: “Non abbiamo fatto una riforma di due articoli che molti speravano e che sarebbe stata molto più clamorosa, una riforma in cui si dice che il contratto è uno solo, quello a tempo indeterminato, e che le aziende possono licenziare quando vogliono. Di articoli ce ne sono 72 perché la società è una società complessa”.

E infine, con una domanda postasi retoricamente, la Fornero ha sottolineato: “Abbiamo dato carta bianca alle imprese per licenziare? No. Abbiamo detto che ci devono essere dei casi in cui licenziare è possibile”.  (Arrigo d’Armiento)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.