RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Genzano, Polverini contestata perde la calma e risponde: “Nun me faccio mette paura da una zecca come te”

Più informazioni su

«Questa purtroppo è la democrazia e ve ne dovete fare una cazzo di ragione. Lasciateci parlare. La democrazia è un comportamento, è un modo di agire». Lo ha detto il presidente della Regione Renata Polverini a Genzano rivolta ad alcuni contestatori che, appena lei ha iniziato a parlare, hanno cominciato a dire: «Vergogna, vergogna». «Quando scendo discutiamo, vattene te», ha detto a un manifestante. «Con me caschi male, le manifestazioni le ho fatte quando avevi i calzoni corti. Nun me faccio mette paura da una zecca come te. È la giunta Polverini e non ho paura nemmeno del diavolo», ha aggiunto. «Riprendi che? Sai che ci devi fare con quello? Quando scendi te lo dico», ha aggiunto la Polverini. Mentre i manifestanti urlavano «Vergogna», la Polverini incitava la piazza a urlare «Vittorio, Vittorio», riferendosi a Vittorio Barbaliscia, il candidato a sindaco sostenuto dalla Polverini. I manifestanti hanno estratto uno striscione con la scritta «No inceneritore Albano» e, cantano «Bella ciao». «Hai voglia di strillare, in sei anni non è stato fatto nulla per il gassificatore. Abbiamo messo in campo il nuovo piano rifiuti e un nuovo piano casa. Ciò perchè con la mafia non voglio avere nulla a che fare», ha poi detto la Polverini ai manifestanti.

«La democrazia dice che noi possiamo parlare e loro possono replicare. Invece hanno interrotto continuamente, urlando e dicendo cattive parole: ho il dovere di reagire». Lo ha detto il presidente della Regione Renata Polverini a margine della manifestazione elettorale di Genzano commentando quanto avvenuto poco prima con le contestazioni in piazza Tommaso Frasconi. Polverini ha lasciato la piazza scortata dalla polizia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.