RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Internazionali Bnl d’Italia, il forfait della Pennetta

Più informazioni su

Serena Williams vola in semifinale a Roma senza sudare e mette nel mirino il bis nel torneo capitolino. La statunitense è rimasta in campo meno di mezz’ora contro Flavia Pennetta, che in svantaggio 4-0 è stata costretta al ritiro per un infortunio al polso. «Nessuno vuole vincere così, ma sono felice di avere una mezza giornata di riposo», ammette l’americana, regina degli Internazionali nel 2002. Il forfait della Pennetta consente alla minore delle sorelle Williams di allungare a 16 partite la striscia vincente sulla terra rossa. Dopo i successi ottenuti nei tornei di Charleston e Madrid, Serena vede sempre più alla portata la possibilità di mettere in bacheca un altro trofeo prima del Roland Garros, l’appuntamento dello Slam sulla terra rossa di Parigi. In semifinale la Williams affronterà la vincente del match frala slovacca Dominika Cibulkovae Li Na. La statunitense, attualmente al n.6 del mondo, migliorerà la sua classifica di almeno una posizione la prossima settimana. La sua stagione sulla terra non poteva iniziare in modo migliore: «Mi avvicino al Roland Garros in condizioni migliori rispetto all’Us Open», dice pensando al primo major stagionale, dove è stata eliminata in semifinale dall’australiana Samantha Stosur. «Ho una classifica e una condizione fisica migliori», spiega. «Sento di poter esprimere un buon tennis su qualsiasi superficie e mi diverto», dice mandando un messaggio alle avversarie.

«L’infortunio al polso? Penso sia stato semplicemente un brutto movimento. È successo nel secondo o terzo punto dell’incontro, ho iniziato a sentire dolore, ho provato a continuare ma non era gestibile». Flavia Pennetta, spiega così il motivo del ritiro nei quarti di finale degli Internazionali Bnl di Roma contro Serena Williams. L’azzurra ha accusato il riacutizzarsi dell’infortunio al polso, lo stesso della semifinale di Fed Cup a Ostrava che poi l’avrebbe costretta a saltare Madrid. «Non andrò a Strasburgo la prossima settimana, questo è sicuro. Ora rifarò tutti gli accertamenti per assicurarsi sia solo un’infiammazione, ma tutti nel mio staff sono della stessa opinione e pensiamo non sia grave», proseguela brindisina. Adogni modo la partecipazione al Roland Garros non sembra essere in dubbio. Al di là dell’amarezza le sensazioni di Flavia sono tutt’altro che negative: «Sono molto contenta per come è andata questa settimana. Ho disputato un buon torneo, mi sono sentita bene fisicamente e in campo. Lascio Roma con una grande carica: magari si giocasse sempre al Foro, tutto l’anno!». Serena Williams comunque sembra essere tornata quella inarrestabile di un tempo: «Naturalmente contro di lei devi essere, e sentirti, al 100%. E comunque se sta bene ed è motivata non si discute: la numero 1 del mondo è lei».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.