Nave costa affondata, due persone rintracciate a Roma

Più informazioni su

    Due persone  un uomo ed una donna di 33 e 34 anni giapponesi che erano a bordo della nave Costa Concordia e che non risultavano tra quelle soccorse e identificate si sono presentate a Roma presso un ufficio delle forze dell’ordine. Lo rende noto il prefetto di Grosseto Giuseppe Linardi. Si tratta di due giapponesi, spiega il prefetto, che si sono presentati con altri due connazionali e che evidentemente ieri erano riusciti a salire a bordo dei pullman senza essere identificati. Anche gli altri connazionali erano a bordo della nave ma dai controlli sono risultati tra le persone già identificate. Linardi spiega che la verifica tra gli elenchi delle persone a bordo e quelle identificate «è complessa: tanti gli stranieri, ci possono essere stati anche errori nella trascrizione dei nomi».

    Il numero dei dispersi scende a 36. Al momento i numeri ufficiali parlando sempre di 3 morti, e 67 feriti, oltre ai 36 dispersi.

    Più informazioni su