RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Partita la portaerei Cavour per la missione in Africa: toccherà 18 paesi

Più informazioni su

Nave Cavour

Portaerei Cavour

(Da bordo della nave Cavour), 14 novembre – Non senza le immancabili polemiche quando si parla di missioni all’estero, ieri pomeriggio, da Civitavecchia, è ufficialmente iniziata la missione denominata “Facciamo ripartire l’Italia” del gruppo navale Cavour nel Golfo Persico e in Africa. La missione durerà 146 giorni e toccherà 18 paesi.

Importanti numeri di questa comunità i viaggiante: ben 1.200 italiani, di cui 100 donne. Il ritorno in Italia, a Taranto, ai primi di aprile. Il viaggio sarà l’opportunità di presentare “il Sistema Paese in movimento” con l’obiettivo di rafforzare la presenza dell’Italia nelle aree geografiche considerate strategiche per gli interessi nazionali.

Ma il Gruppo Navale Cavour interpreterà anche altri ruoli: contribuire alla sicurezza marittima, attraverso operazioni di contrasto al fenomeno criminale della pirateria; aprire un dialogo e una cooperazione tra nazioni, organizzazioni e aziende; offrire assistenza umanitaria alle popolazioni più in difficoltà.

Tre feste nazionali saranno organizzate in altrettanti paesi del Golfo, ospitando a bordo “autorità civili locali con i quali firmeremo degli accordi”, ha spiegato l’ammiraglio Giuseppe De Giorgi, capo di Stato Maggiore della Marina Militare, presentando l’iniziativa ieri in una conferenza stampa a bordo. “Tutto questo – ha aggiunto De Giorgi – con un chiaro riferimento all’ Expo 2015, a cui sono particolarmente interessati i Paesi africani”.

«La nostra rete di ambasciate è pronta a fornire tutta l’assistenza necessaria» ha assicurato da parte sua Luigi Maria Vignali, ministro plenipotenziario del Ministero degli Esteri – e la Farnesina darà il suo appoggio a questa grande iniziativa per tutti gli aspetti importanti per una buona riuscita».

La prima parte del viaggio sarà dedicata al Made in Italy: aziende e partner all’interno della Cavour allestiranno stand per far conoscere e promuovere l’Italia delle imprese e delle eccellenze in Arabia saudita, Abu Dhabi, Dubai, poi l’Africa, Kenya, Mozambico, Ghana, Nigeria.

Forte anche la componente umanitaria, con la Fondazione Rava e Operation Smile. La Croce Rossa, attraverso l’ospedale di bordo assisterà e opererà bambini bisognosi di cure mediche. (Giuliano Ferrigno)

Più informazioni su