RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

PARTITI | POLITO: HANNO FALLITO TUTTI. ITALIA VERSO LA ROVINA

Più informazioni su

Più pessimisti di Antonio Polito sul presente e sul futuro dell’Italia è impossibile essere. Leggete un po’ che cosa ha scritto oggi sul Corriere della sera (e noi ne segnaliamo solo una piccola parte, chi vuole si legga tutto l’originale in edicola o sul pc). “Domani – scrive Polito – morirà il Pdl. Certo, per rinascere sotto le sembianze di Forza Italia. Ma la nuova vecchia sigla rischia una scissione prima ancora di nascere.

“Dobbiamo dunque in ogni caso – continua Polito – dare l`addio a un partito venuto alla luce esattamente sei anni fa, il 18 novembre del 2007, su un predellino a piazza San Babila, per diventare il grande partito conservatore che l`Italia non aveva mai avuto. L`idea di riunificare in un unico contenitore tutte le culture (e gli apparati) del centrodestra è miseramente fallita.

“Del resto – aggiunge Polito – anche il Pd ha così tante volte fallito in questi sei anni di vita la sua missione fondatrice, portare al governo il riformismo italiano, che già è in cerca di un salvatore che lo rifondi, il prossimo 8 dicembre.

(…) Bisognerebbe a questo punto parlare di Scelta civica, il partito più giovane; ma lì non si parlano neanche più tra di loro,  di che vogliamo parlare? Della Lega, certo, il partito più antico, che si avvia a un congresso fratricida? Oppure dei resti di Alleanza nazionale, il cui conto in banca è sopravvissuto al partito, al punto che forse rifanno il partito per recuperare il bottino?

Tra poche settimane – scrive Polito – nessuno tra i capi dei maggiori partiti italiani starà in Parlamento. Chi volente, chi nolente, Berlusconi, Renzi e Grillo saranno tutti leader extraparlamentari.

(…) Una nazione – è l’amara conclusione di Polito – che perde di vista l`interesse comune prepara la rovina collettiva. L`Italia non ne è distante.

Più informazioni su