RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Piazza del Popolo, ‘Se non ora quando’. Foto racconto foto

Più informazioni su

Piazza del popolo gremita per la manifestazione «Se non ora, quando» organizzata a seguito delle vicende che hanno coinvolto il presidente del Consiglio. «La prostituzione minorile è un reato ignobile…Berlusconi fatti processare», questi alcuni degli striscioni esposti. Diverse donne hanno preso la parola dal palco. «Lo faccio per il mio paese, che amo, e di cui non vorrei mai vergognarmi», dice una di loro. «Sono laureata ma disoccupata, sono un clichet italiano, ho 28 anni», racconta un’altra.
L’intera piazza del popolo fa un minuto di silenzio. E poi, alla domanda «Se non ora, quando?», tutti urlano «Adesso». Questo uno dei momenti in cui la piazza ha risposto agli interventi che vengono dal palco della manifestazione per la mobilitazione nazionale delle donne . «Non chiamatemi escort, sono una puttana. Non chiamatemi puttana, sono una schiava», dice uno striscione. In piazza un fotomontaggio di Silvio Berluisconi vestito da capo indiano con la scritta «Grande capo ‘culo flaccido’, crea classe dirigente a colpi di bunga bunga». Dal palco parla Suor Eugenia Bonetti, missionaria della Consolata. «Dal 1993 sono impegnata nel centro Caritas di Torino dove ho conosciuto il mondo della notte e della strada, dove ho visto la schiavitù di tante donne. Voglio dar voce a chi non ce l’ha, alle nuove schiave, per riconoscere la loro dignità. In questi giorni notizie di cronaca si susseguono in modo spudorato. Sono fatti che ci sgomentano e che ci fanno capire che siamo lontani dal considerare la donna ciò che veramente è e non un oggetto da usare». Tra i presenti, anche le deputate Giulia Bongiorno, Livia Turco, Silvia Costa

Foto racconto di Daniele Senatore

Più informazioni su