RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

RENZI: LA CANCELLIERI HA SBAGLIATO. LA LEGGE NON E’ STATA UGUALE PER TUTTI

Più informazioni su

Matteo Renzi non assolve la ministra della giustizia Anna Maria Cancellieri per come si è comportata nella vicenda della scarcerazione della Ligresti e se la prende con Epifani e con la giustizia, che nel caso non è stata uguale per tutti. Ecco come il Corriere della sera riferisce quanto Renzi ha dichiarato durante la trasmissione televisiva Servizio Pubblico.

«È inaccettabile che il caso del ministro Cancellieri sia finito così. E stato un errore, anche se il caso è chiuso». E poi: «Se fossi stato il segretario del Pd non mi sarei comportato così». Interrogato da Michele Santoro, Renzi non si sottrae, dopo aver taciuto per giorni: «La vicenda della Cancellieri è emblematica. Non mi scandalizzo della telefonata al Dap, ma di quella alla compagna dell`arrestato, in cui dice “così non va”. La famiglia Ligresti ha utilizzato la Fondiaria come bancomat per le spese di famiglia, in spregio ai risparmiatori. E’ il simbolo di un`Italia con un capitalismo familiare, degli amici degli amici».

E ancora: «La Cancellieri è una persona perbene, ma sarebbe stato meglio se avesse capito che era il momento di dare un segnale e di fare un passo indietro. Il Pd ha sbagliato. Il nostro compito deve essere quello di dare un segnale: che la politica non è succube dell`economia. In questa vicenda la legge non è stata uguale per tutti».

Più informazioni su