RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Ritorna anche quest’anno ‘Estate sicura-Mare sicuro’

Più informazioni su

Ritorna anche quest’anno ‘Estate sicura-Mare sicurò. Da sabato prossimo fino al 4 settembre sarà operativo il piano della Regione Lazio, avviato in via sperimentale lo scorso anno, per potenziare l’assistenza sanitaria nelle località balneari, compresi i laghi, garantendo la sorveglianza e la sicurezza negli arenili non protetti per turisti e fruitori del mare. L’iniziativa è stata presentata oggi alla Vecchia pineta di Ostia dal presidente della Regione Lazio Renata Polverini. Il progetto vedrà impegnate le strutture sanitarie, le Asl, l’Ares 118 e le organizzazioni di volontariato della Protezione Civile della Regione Lazio con la collaborazione del Comando generale delle capitanerie di porto dei Comuni interessati.

Potenziare l’assistenza sanitaria lungo i litorali del Lazio è uno degli obiettivi del progetto ‘Estate sicura’ avviato nel 2010 in via sperimentale all’ospedale Grassi di Ostia. Quest’anno, come annunciato dal presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, verrà esteso a tutto il litorale regionale con il coinvolgimento delle località balneari e turistiche di Tarquinia, Civitavecchia, Anzio, Nettuno, Latina e l’impegno fattivo delle Asl Rm D, Rm H, Rm F, accanto a quelle di Viterbo e Latina. Il piano ‘Estate sicura 2011’ prevede per l’ospedale G. B. Grassi di Ostia un potenziamento dell’ambulatorio per codici bianchi e verdi aperto tutti i giorni dal lunedì alla domenica (dalle ore 8 alle ore 20), l’apertura straordinaria del reparto di radiologia nel mese di luglio con visite ambulatoriali il sabato mattina, il potenziamento della chirurgia, con l’aumento, sempre nel mese di luglio delle sedute operatorie con particolare attenzione agli interventi di ortopedia.

Per la sicurezza dei cittadini la Regione Lazio garantirà per l’estate 2011 postazioni di sorveglianza, assistenti ai bagnanti con brevetto di salvataggio e capacità di primo soccorso lungo le spiagge libere non vigilate e nei pressi dei maggiori laghi. Quest’anno verrà data particolare attenzione al turismo accessibile, attraverso l’acquisto di speciali carrozzelle in grado di camminare sulla spiaggia e di passerelle ad hoc per consentire anche ai disabili di poter raggiungere la battigia. Le postazioni (81) saranno attrezzate sulle spiagge di Santa Marinella, Montalto di Castro, Cerveteri, Ladispoli, sul lungo lago di Trevignano e saranno affidate alla gestione di associazioni di volontariato qualificate per l’assistenza ai disabili, indicate dalla Protezione civile regionale. Per l’estate 2011 saranno impegnate 57 organizzazioni di volontariato di Protezione civile, oltre 480 volontari tra postazioni fisse e attività di monitoraggio a mare, 54 gommoni, 18 natanti, 2 idroambulanze, 14 moto d’acqua.

Ambulatori aperti anche nei week-end nei principali presidi sanitari della Asl Rm F (8-14) e in alcuni week-end (8-20). Verranno effettuati esami diagnostici e visite specialistiche, maggiormente richieste, che fanno registrare tempi d’attesa più lunghi rispetto alla norma. Tra le prestazioni principali ecocolor doppler, visita oculistica, visita endocrinologica e di chirurgia vascolare. Questi gli ambulatori della Asl Rm F interessati: ospedale San Paolo di Civitavecchia, il poliambulatorio di via Etruria a Civitavecchia, il poliambulatorio di Ladispoli, l’ospedale Padre Pio di Bracciano, il poliambulatorio di Capena. All’ospedale di Anzio Asl Rm H, l’ambulatorio per i codici bianchi verrà aperto dal lunedì alla domenica (8-20). Per quanto riguarda la Asl di Viterbo il piano estivo prevede l’apertura dell’ambulatorio per i codici bianchi presso l’ospedale di Tarquinia dal giovedì alla domenica con un infermiere dalle 8 alle 20. Presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina previsto invece l’ambulatorio per codici bianchi aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato.

Il progetto ‘Estate sicura’ è attivo in collaborazione con l’Ares 118 che ha predisposto un piano operativo di implementazione di mezzi e personale da dislocare sui litorali del territorio regionale dove maggiormente ci sono flussi turistici. In particolare l’incremento prevede un aumento di ambulanze (più 13), di ambulanze con medico a bordo (più 4). Verranno potenziati anche i punti di primo soccorso sanitario fissi e mobili che si trovano nei territori delle Asl interessate dai flussi turistici estivi, comprese anche le zone montane come il Terminillo e i laghi. I mezzi di soccorso stazioneranno presso stabilimenti balneari, campeggi, piazzole di sosta lungo mare ed effettueranno, dove possibile, pattugliamento delle strade nelle ore a maggiore densità di traffico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.