Roma. Stazione Termini, controlli a tappeto sul trasporto pubblico

Roma. Incremento delle attività a garanzia della legalità nel trasporto pubblico (Taxi, NCC e Bus) nell’area della Stazione Termini. Anche stamane il Comando Generale ha disposto una a serie di controlli svolti nel quadrilatero compreso tra via Marsala, via Giolitti e Piazza dei Cinquecento.

Roma - Stazione Termini

Roma – Stazione Termini

Sette pattuglie – di cui tre in borghese – appartenenti al GPIT, Squadra Vetture e gruppo Centro, hanno effettuato controlli mirati con appostamenti al fine di scoprire tassisti abusivi che tentano di accaparrarsi le “corse” proponendosi ai viaggiatori sia all’interno della stazione che lungo la fila di attesa davanti il piazzale.
Oltre agli appostamenti, sono stati effettuati controlli a campione verificando il turno, la regolarità della documentazione e dei titoli dei taxi.
Al termine della mattinata sono stati controllati 20 veicoli, dai quali è scaturito un sequestro di un taxi abusivo e la scoperta di un autista che circolava con un veicolo già sequestrato a lui affidato.
E’ stato anche fermato un bus turistico senza permesso ZTL, multato di 450 Euro e 25 veicoli che si trovavano in sosta vietata.

Dall’inizio dell’anno l’attività della squadra vetture ha portato al controllo di 1294 mezzi pubblici (Taxi e NCC) da cui sono scaturiti 228 accertamenti di violazione: 181 sono stati gli accertamenti di violazione a Taxi per gravi irregolarità nel servizio, che hanno comportato la sospensione della licenza per 15 gg, e 47 accertamenti nei confronti degli NCC, con numerosi ritiri della carta di circolazione.