RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Salta seduta consiglio comunale per la vendita di Acea

Più informazioni su

Prosegue lo scontro fra il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e le opposizioni impegnate in Campidoglio in una battaglia a colpi di emendamenti contro la cessione del 21% di Acea e, se possibile, a far slittare l’ approvazione del bilancio. A rischio è la sopravvivenza stessa dell’ amministrazione capitolina. Oggi è saltata la seduta dell’ assemblea capitolina perchè non si è raggiunto il numero dei 31 coniglieri necessari ad aprire i lavori. La seduta è stata rinviata a domani mattina. Una strategia che ha notevolmente infastidito il primo cittadino della Capitale: “L’ obiettivo non è salvare l’ acqua di Roma ma far cadere questa Giunta: si vuole andare avanti con questi ritmi per far slittare l’ approvazione del bilancio oltre i termini e dunque andare verso il commissariamento” ha tuonato questa mattina il sindaco in una conferenza stampa convocata per denunciare le manovre ostruzionistiche dell’ opposizione, pronta a ricorrere “all’ intero stradario di Roma” per realizzare emendamenti praticamente identici. In particolare, questa mattina, il sindaco è tornato a denunciare l’ atteggiamento di Pd, Sel, Idv e La Destra circa le delibere 31 e 32 che riguardano il bilancio 2012, la costituzione della Holding di Roma capitale (31) e la cessione del 21% di Acea (32). Nonostante queste manovre, il sindaco non teme scossoni: “Noi ci siamo cautelati rendendo indipendenti le due delibere: il bilancio sta in piedi lo stesso, però così concepito è vuoto, senza investimenti. La giunta – ha spiegato – non cadrà ma così concepito il bilancio non serve alla città”. Accanto agli scatoloni contenenti i 101.801 emendamenti e 52.066 ordini del giorno presentati dall’ opposizione in consiglio comunale, il sindaco non ha lesinato attacchi a una “sinistra ideologica che impedisce la crescita della città”. “Per dare un’ idea del numero di emendamenti presentati, se si fossero fatte le fotocopie per tutti i gruppi consiliari sarebbero stati necessari più di un milione e mezzo di copie. I fogli avrebbero coperto tre volte la superficie del Colosseo (9.552,6 metri quadrati) per un peso complessivo di 764 chili”, ha sottolineato il sindaco. Per venire fuori da questa situazione, Alemanno ha lanciato anche questa mattina un appello “affinché ci sia una svolta rispetto a questo atteggiamento: siamo disponibili a nuove modifiche ma non possiamo rimangiarci queste delibere”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.