Sit-in cassaintegrati Alitalia davanti al Consiglio Regionale del Lazio: “Siamo senza futuro”

Più informazioni su

    Protesta dei cassaintegrati dell’Alitalia davanti al Consiglio Regionale del Lazio. «Al momento i cassaintegrati dell’Alitalia in amministrazione straordinaria sono circa 4000, di difficile ricollocamento – afferma Maurizio Malta della Filt Cgil Roma e Lazio durante il sit-in -. La manovra del governo Monti, colpirà soprattutto gli ultra cinquantenni, che al termine della mobilità avranno almeno 7, 8 anni senza reddito prima di poter accedere alla pensione a 66, 67 anni». Davanti alla Pisana, Guido e Marco, due ‘capo-cabina’ reggono insieme ad altri manifestanti uno striscione con su scritto ‘Comitato Cassaintegrati Alitalià e affermano: «All’Alitalia ci sono 4500 cassaintegrati senza futuro». «Occorre garantire la tutela del reddito a questi lavoratori che non potranno essere accompagnati alla pensione – sostiene Malta -, mettendo in atto dei percorsi formativi per il loro ricollocamento». «Dei 4500 cassaintegrati Alitalia – gli fa eco Roberto Valenti del comitato – 2000 non hanno i requisiti pensionistici e gli altri 2500 rischiano di perderli con il decreto Fornero. Siamo qui per chiedere alla Regione Lazio di riaprire la vertenza al ministero del Lavoro».

    Più informazioni su