RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Spagna: attentato terroristico a Barcellona

Più informazioni su

Un furgone ha investito pochi minuti fa diverse persone sulla Rambla di Barcellona. Secondo diversi testimoni ci sono decine di feriti per terra. Lo riferiscono i giornali spagnoli El Pais e La Vanguardia. Quello di Barcellona è un attentato terroristico: lo conferma la polizia catalana, i Mossos d’Esquadra, su twitter. Per questo è stato “attivato il protocollo per gli attentati terroristici”.

Barcellona - skytg24

Barcellona – skytg24

Fonti della polizia hanno spiegato che si tratta di un furgone bianco che ha travolto molte persone nella zona pedonale e dopo l’uomo al volante ha lasciato il veicolo a piedi. La polizia ha aperto un’operazione per cercare di arrestare l’aggressore. La Rambla è una delle più trafficate arterie della capitale cartalana.

Fonti ufficiali confermano che si tratta di un attacco terroristico. Lo scrive El Pais dopo che un furgone ha investito decine di persone sulla Rambla di Barcellona.

Nell’attacco a Barcellona ci sono  stati 13 morti. Lo scrive El Pais citando fonti della polizia. Rispetto alla stampa iberica, che dava un bilancio provvisorio gia’ di almeno 13 morti, la polizia di Barcellona riferisce che la conta ufficiale delle vittime dell’attentato e’ fermo ad un morto accertato, 32 feriti di cui 10 gravi. Numero delle vittime che pero’, secondo la polizia, e’ destinato a salire.

Un secondo furgone bianco collegato all’attacco a Barcellona è stato trovato nel villaggio di Vic, nei pressi della città. Lo riferiscono le autorità locali citate
dai media. L’area è stata isolata. Si ipotizza il mezzo sia stato usato per la fuga.

Polizia nessun asserragliato in bar

“Non c’è nessuno asserragliato in nessun bar nel centro città. Abbiamo arrestato un uomo e trattiamo l’attacco come terrorismo”. Lo scrive la polizia catalana in un tweet.

Secondo TV3, una rete spagnola, i presunti autori dell’attacco terroristico a Barcellona sarebbero asserragliati all’interno di un ristorante sulla Rambla. Non e’ ancora chiaro se ci siano ostaggi. Non ci sono conferme ufficiali.

Secondo El Pais oltre l’autista del mezzo un sospetto complice si trova nel ristorante turco Aromas de Istanbul.

“In contatto con tutte le amministrazioni. Priorità: Occuparsi dei feriti sulla Rambla e facilitare il lavoro delle forze di sicurezza”. Così il primo ministro della Spagna Mariano Rajoy su Twitter.

Secondo El Mundo, le teste di cuoio della polizia spagnola, le ‘Unidades del Grup Especial d’Intervencio (Gei) sono state allertate per effettuare un eventuale blitz nel ristorante turco Aromas de Istanbul  vicino al mercato a La Boqueria a Barcellona dove si ritiene siano aserragliati l’autista del furgone ed un complice, si teme con ostaggi.

L’uomo alla guida del mezzo ha causato la morte di almeno due persone e decine di feriti scagliandosi contro la folla sulla Rambla, il viale commerciale e turistico che attraverso il capoluogo della Catalogna, all’altezza di Piazza Catalunya.

Il furgone procedeva a una velocita’ di 80 km orari e ha percorso circa 530 metri prima di fermare la propria corsa. Il furgone era arrivato sulla passeggiata della citta’ catalana da via Pelai e si e’ fermato nell’area del Teatro Liceo.

Secondo diversi testimoni, l’autista cercava di investire piu’ pedoni possibile.

La Polizia sta cercando un secondo furgone

La polizia di Barcellona sta cercando un secondo furgone noleggiato dall’autore dell’attentato e da un suo sospetto complice con il quale i due pensavano di darsi
alla fuga dopo che il primo, alla guida del primo mezzo, si è scagliato sulla folla causando almeno 2 morti e decine di feriti. Lo riferisce El Periodico.

I due uomini sarebbero asserragliati con alcuni ostaggi in un ristorante turco vicino al mercato a La Boqueria in una traversa della Rambla.

Barcellona. Gentiloni: è sotto attacco

“#Barcellona splendida e amica è sotto  attacco. Italia vicina alle autorità locali e spagnole. Pensieri  rivolti alle persone colpite”. Lo scrive in un tweet il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, dopo l’attacco che ha colpito Barcellona.

Barcellona: turisti chiusi negli alberghi e ristoranti

Centinaia di turisti a Barcellona sono rimasti chiusi negli alberghi attorno alla Rambla dove intorno alle 17 un furgone si e’ gettato sulla folla nell’area pedonale all’altezza di Piazza Catalunya causando almeno 2 morti e decine di feriti. La polizia ha isolato sin dal primo momento l’area ed ha sconsigliato a tutti di avvicinarsi all’area dove e’ ancora in corso la caccia al killer che avrebbe un complice. Secondo i media locali i due sarebbero asserragliati con ostaggi in un ristorante turco vicino al mercato de La Boqueria, in una traversa della Rambla.

Sono circa 600 le persone bloccate in alcuni ristoranti nella zona di Barcellona. Lo riferisce il Guardian citando la portavoce di una catena di dieci locali nella zona.

Si cerca un uomo con camicia bianca

La polizia spagnola cerca un uomo di 1,70 mt di statura, che indossa una camicia bianca a strisce azzurre. Lo riporta il sito ’20 minutos’. L’uomo e’ ritenuto l’autore dell’attentato di oggi sulla rambla a Barcellona.

La Polizia diffonde la descrizione dell’attentatore

La polizia catalana ha diffuso la descrizione del presunto attentatore che alla guida di un furgone ha investito numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.

Si tratterebbe di un uomo alto circa un metro e settanta con una camicia bianca a righe blu; secondo quanto riferito dall’emittente radiofonica Cadena Ser all’interno del furgone sarebbe stato ritrovato un passaporto spagnolo, ma il nome del titolare sarebbe arabo.

Un uomo, probabilmente il presunto attentatore, si sarebbe asserragliato in un bar della Rambla: sarebbe armato e avrebbe con sé degli ostaggi; la polizia catalana ha tuttavia smentito la notizia diffusa da alcuni media riguardo a una sparatoria.

Più informazioni su