RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

UE | IDA MAGLI: LA GRECIA NON E’ PIU’ UNO STATO INDIPENDENTE

Più informazioni su

Ida Magli, prima grande antropologa culturale italiana, lancia dalle pagine del Giornale un nuovo allarme: la Grecia sta andando progressivamente verso una dittatura strisciante dell’Unione europea. la Grecia sta rinunciando a essere uno stato indipendente. “Sembra impossibile, scrive la Magli, nonostante tutto quello che è avvenuto in questi ultimi anni di crisi, che sia la Grecia a cancellare definitivamente se stessa come Stato indipendente e come faro di civiltà. (…) (La Grecia) oggi rinuncia del tutto alla propria identità e si consegna alla dittatura europea.

Il Parlamento – continua la Magli – “sta per approvare, infatti, una norma che, riassumendone in poche parole il senso, punisce con la reclusione per almeno sei mesi chiunque violi le decisioni del «regolamento Ue». A questo punto di sottomissione sono giunti, dunque, i governanti greci? Non ce ne dobbiamo meravigliare, per quanto ci addolori immensamente, perché, quando si è accettato di vendere (di svendere) tutte le proprietà di un Popolo, come hanno fatto in quest`ultimo periodo i politici, dimenticando che non ne sono i proprietari, ma soltanto i temporanei amministratori; quando si è accettata la conduzione economica della cosiddetta Troika, ossia degli inviati del Fondo monetario internazionale e della Bce, costringendo i greci a vivere nelle più misere condizioni pur di continuare a far parte dell` euro, l`abbrutimento finale è inevitabile.

“Di fronte a questa normativa, però, noi – scrive la Magli – abbiamo l`obbligo di accantonare le riflessioni sulla schiavitù della Grecia per mettere in luce il conclamato totalitarismo dell`impero europeo”.L’analisi completa della Magli potete trovarla sul Giornale di carta o digitale.

Più informazioni su