RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

USA | TOH CHI SI RIVEDE! SARAH PALIN E’ TORNATA, PIU’ FORTE DI PRIMA

Più informazioni su

Sarah Palin sembrava sparita, scrive Diana Alfieri sul Giornale, invece è tornata. E solo qualche giorno fa è riuscita a mettere in fila quattrocento persone nella città di Bethlehem, Pennsylvania, per la sua ultima trovata di successo, un libro Good Tidings and Great Joy – Protecting the Heart of Christmas («Buone novelle e grande gioia – Proteggere il cuore del Natale») in cui attacca quanti inAmerica cercano di «privare i cristiani del diritto» di celebrare il Natale ma finisce poi, come nel suo stile, a prendersela anche contro i cristiani che hanno sfrattato Gesù dalla festa religiosa.

Rieccola Sarah Palin, la combattente della destra, la donna che cinque anni fa divenne a sorpresa la candidata alla vicepresidenza di John McCain e che resta oggi uno dei simboli principali dei Tea Party, l`ala più conservatrice dei repubblicani.

A galvanizzare nuovamente la wonderwoman del TeaParty – riferisce il suo entourage – è stata soprattutto la campagna repubblicana sullo shutdown e la spinta sull`acceleratore che hanno voluto dare il senatore del Texas Ted Cruz e quello dello Utah Mike Lee.

La missione – riferisce la Alfieri – è per il 2014. «Scuoteremo le cose», ha scritto lei su Facebook pensando alle elezioni di mid-term che potrebbero peggiorare la già difficile posizione del presidente Obama. Il piano è quello di appoggiare i candidati giusti per dare una spinta in stile Palin al suo partito. Le premesse ci sono tutte: nel 2010 Sarah appoggiò nella primarie repubblicane circa sessanta candidati tra Camera, Senato e governo dei singoli Stati e quasi tutti ce la fecero.

Più informazioni su