RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Giornale Radio Ultime Notizie del 16-11-2016 13:00

Più informazioni su

“Migliaia di persone sono state prese in giro negli ultimi anni: si è fatto credere che finalmente iniziava il futuro e si è continuato a vivacchiare sul presente: se c’è una cosa di cui siamo orgogliosi è che finalmente la stagione delle chiacchiere è finita”. Lo dice il premier Matteo Renzi nel cantiere della statale Agrigento-Caltanissetta.

Tanti anni di ricerche ma altrettanti ‘fallimenti’. Silvio Berlusconi non nasconde la propria delusione per non aver trovato un suo ‘erede’ politico. “Spero che ci sia”, dice a Rtl 102.5, anche se “fino adesso questa scelta non mi si è presentata. Avevo puntato molto su qualcuno che poi addirittura è passato dall’altra parte… Altri personaggi hanno deluso. Di leader veri nella politica – osserva – ora ce ne è uno solo e si chiama Matteo Renzi. Fuori dalla politica forse ce ne è qualcuno, ma dalla politica è stato buttato fuori…”.

“Comunicare agli elettori italiani all’estero è un diritto di Matteo Renzi come di tutti noi”. Lo ha affermato Silvio Berlusconi, a Rtl 102.5 parlando delle polemiche legate alle lettere inviate da Renzi in vista del referendum.

“Io vado avanti. Credo che al centrodestra serva qualcosa di più di un talent scout”. Lo ha detto Stefano Parisi rispondendo dagli schermi di Omnibus a breve giro alle parole di Silvio Berlusconi ospite poco prima di Rtl 102.5. “Forza Italia – ha ricordato – ha perso negli ultimi anni dieci milioni di voti” e se “Renzi va in crisi, cosa probabile dopo il referendum, l’alternativa è Grillo e questo mi preoccupa. Quello che cerchiamo di fare – ha quindi spiegato – è costruire un’alternativa liberale, e va fatto con le persone. Le coalizioni tra leader hanno poco senso. Vanno fatte su una base programmatica seria e condivisa, altrimenti è meglio evitare di farle. L’effetto delle coalizioni a tavolino l’hanno pagato tutti”, ha concluso.

“Esiste una struttura che lavora nel web con il compito di diffamare con notizie false il Pd e le istituzioni della Repubblica? Se vero, da chi è controllata e in che modo è organizzata?”. Queste le domande rivolte al governo in un’interrogazione del Pd (che ha come primo firmatario il capogruppo in commissione Affari costituzionali, Emanuele Fiano) in seguito all’inchiesta giornalistica del quotidiano “La Stampa” in cui si parla di “Beatrice Di Maio, star della galassia social pro M5s” che, attraverso un sistema di connessioni che rende virali tweet e post, starebbe attuando “una demonizzazione anti-Pd”, contro il premier Matteo Renzi ed il ministro Maria Elena Boschi, “senza disdegnare puntate contro il Quirinale”.

Il Tasso e il Mamiani a Roma, il Parini e il Berchet a Milano. Sono sempre questi i licei migliori in Italia secondo l’annuale classifica Eudoscopio per la Fondazione Agnelli delle scuole superiori. L’Istituto di ricerca ha vagliato 4.378 scuole e ascoltato 700 mila studenti.

La ricerca rileva dunque come in testa rimangano salde le scuole pubbliche e in particolare i licei storici anche se in Lombardia il primato spetta ad un liceo paritario e cattolico il Sacro Cuore. Una novità è anche il successo dei licei scientifici con le scienze applicate al posto del latino.
Roberta Frascarelli

In collaborazione con Agenzia Italia Stampa

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.