Quantcast

Giornale Radio Ultime Notizie del 24-10-2016 13:00

Più informazioni su

E’ in corso dall’alba lo sgombero della ‘Giungla’ di Calais. Alle 6:15 circa sono giunti i primi autobus nell’insediamento nel nord della Francia dove vivono da 18 mesi fra i 6.400 e gli 8.300 migranti. Tutto si svolge per il momento in modo regolare: la situazione è calma, non si segnala alcun incidente. Cinquecento persone si sono avviate verso l’hangar allestito nei pressi del campo e adibito a stazione di pullman.

Si è costituito il presunto pirata della strada di Arta Terme che ha travolto e ucciso una donna di 65 anni, Mariagrazia Redavid,ed é scappato senza soccorrerla. Un uomo di 40 anni, del posto, si è presentato questa mattina al Comando dei Carabinieri di Tolmezzo, che conducono le indagini, e ha detto ai militari che probabilmente è lui l’uomo che stanno cercando. La sua vettura, una Golf ultimo modello, è stata posta sotto sequestro. Ulteriori indagini sono in corso.

Circa 4292 migranti giungeranno oggi in diversi porti italiani dopo i salvataggi tra le coste del Nordafrica e quelle siciliane. Il mercantile Tanker Okyroe giungerà ad Augusta, con 758 persone; la nave Siem Pilot, con 1.117 migranti e 17 salme è giunta a Palermo; la nave Dignity I, con 552 persone e una salma arriverà a Trapani; la nave Werra giungerà con 857 migranti a Messina; la nave Corsi con 358 migranti arriverà a Crotone; la nave Beckett con 650 migranti giungerà a Pozzallo. a nave Aquarius giungerà domani a Taranto con 520 migranti. Nel canale di Sicilia in attesa di altri salvataggi restano la nave Dattilo che ha già a bordo 434 migranti, la nave Iuventa con 278 migranti a bordo, la nave Rio Segura con 117 persone raccolte davanti le coste libiche.
L’Italia con i migranti “fa la sua parte in modo civile, ma naturalmente non lo possiamo fare da soli: deve essere molto chiaro che questo è anche un messaggio all’Europa”, ha detto il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, all’aeroporto di Fiumicino dove ha accolto altri 75 profughi siriani giunti da Beirut grazie al progetto pilota dei ‘corridoi umanitari’.

E’ morto in California, all’età di 76 anni, Tom Hayden, figura simbolo del pacifismo americano, già senatore democratico e una delle icone della sinistra Usa negli ultimi 50 anni.
Hayden era conosciuto al grande pubblico anche per essere stato sposato con Jane Fonda, negli anni Settanta, ai tempi delle proteste contro la guerra nel Vietnam.
E si deve proprio a lui la scelta dell’attrice di abbandonare in pochi anni il cliche’ di sex symbol, dopo il successo di ‘Barbarella’, e abbracciare l’impegno politico attivo, diventando famosa col soprannome di ‘Hanoi Jane’.

Un boccale di birra con tutta la carica aromatica di un calice di vino d’annata. La “bionda” ora piace ibrida e longeva, fermentata con mosto delle uve di territorio e lasciata riposare un paio d’anni. Si chiamano “Iga”, un acronimo di Italian Grape Ale che unisce il mondo di Bacco a quello dei mastri birrai. E che da subito coinvolge gli chef. In tanti cominciano a mettere in carta, come stanno evidenziando gli appuntamenti a Roma, Torino, Milano e Borgorose (Rieti) della kermesse itinerante “Chef bizzarri”, birre artigianali anch’esse bizzarre e soprattutto trendy e ricche di narrazione: dalla produzione con luppolo 100% italiano a quella in anfora e in tank sottovuoto.
Roberta Frascarelli

In collaborazione con Agenzia Italia Stampa

Più informazioni su