Ultime Notizie Roma del 06-01-2021 ore 14:10

Più informazioni su


    romadailynews radiogiornale ho ben ritrovate l’ascolto e un buon pomeriggio dalla redazione Il Raffaele ha vinto uno di 2 ballottaggi in Giorgia Per il Senato e la proiezione della CNN sono 86400000 927 i casi di covid nel mondo lo riporta l’aggiornamento diversi i morti sono milioni 878768 la polizia di Hong Kong arrestato 53 attivisti per presunta violazione della nuova legge sulla sicurezza nazionale dopo aver partecipato alle primarie non ufficiali per La legislatura del territorio lo scorso anno non Kong la Cina difende la retata definisce la misura necessaria andiamo ancora a cambiare argomento vaccinate quasi 260000 persone in Italia usato il 54,1% delle dosi riteniamo che questa celebrazione debba continuare Se non ulteriormente incrementarsi ha dettoCommissario straordinario Arcuri al Tg1 e torniamo a parlare di scuola lo abbiamo detto anche ieri il 28% degli adolescenti dichiara che dall’inizio della pandemia almeno un compagno nella propria smesso di frequentare la scuola tra le cause principali delle assenze durante la data ci sono la difficoltà di connessione la mancanza di concentrazione emerge da un’indagine condotta da Ipsos per Save the Children secondo la quale 34 mila studenti delle superiori a causa delle assenze prolungate potrebbero trovarsi il rischio abbandono scolastico Inoltre più di uno studente su tre ritiene che la propria preparazione scolastica sia peggiorata mentre quasi uno su due si sente di aver sprecato l’ultimo anno è solo uno su quattro senza che dopo l’accademia tutto tornerà come prima a partire da questi dati allarmanti abbiamo sentito il presidente del sindacato ANIEF Marcello Pacificodidattica a distanza non posso sostituire non dovrà mai sostituire a didattiche in presenza Purtroppo quando abbiamo scelto la soluzione della didattica a distanza abbiamo scelto una soluzione di compromesso una soluzione che cercasse nel rispetto al diritto primario alla salute di cercare di arrivare anche un minimo del diritto all’istruzione però evidente che sia perché tutti i ragazzi hanno una tale o hanno gli strumenti tecnologici tali per poter essere connessi sia anche il personale avviso io penso anche al personale precario per esempio non può utilizzare per esempio quella card data gli insegnanti di ruolo per poter comprare anche gli strumenti informatici Tuttavia ci pare questo molto riflettere su chi ha didattica digitale possa essere un elemento decisivo nella nell’educazione deiquesto non è così c’è tanto sforzo da parte degli insegnanti capisco che anche i ragazzi si trovano disorientati rispetto al modello tradizionale delle lettere presenza ma d’altronde il ruolo educativo comprende tante altre cose oltre che la semplice trasmissione degli apprendimenti E questa nella conferma la conferma del valore di quella dell’insegnamento che non può essere ridotta o una mera registrazione di una lezione o un interrogazione C’è tutto un lavoro che gli insegnanti fanno sia imprese sia da casa e che certamente a distanza è molto più difficile è che comunque non rende quello che si fa in presenza quindi questa è la conferma di questi dati Purtroppo qua c’è una aumentano le divisioni anche aumentano delle classi sociali aumentano anche le diminuiscono di opportunità per tutti gli studenti di poterscuola anche come scienza sociale questo tasso di abbandono ci preoccupa veramente tanto Ma ripeto Il problema è che se dentro le famiglie sei a casa non ti rispetta distanziamento sociale evidente che poi tutti i protocolli di si può essere esposte materiale vogliamo attivare nelle scuole tutti vogliamo riaprire scuole ma le scuole non le possiamo riaprire non in sicurezza Bisogna In primo luogo di fare un appello alle famiglie affinché al di là di queste feste nei prossimi giorni si ritorni al massimo rispetto del distanziamento sociale dentro e fuori in maniera tale da finalmente riprendere una didattica in presenza e in tutta sicurezza e rispetto a paesi come la Germania che hanno chiuso per tutto il mese di gennaio ho rispetto a pezzi come la scuola di una cosa che dura fino a marzo È tutto Buon proseguimento di ascolto
    In collaborazione con Agenzia Italia Stampa

    Più informazioni su