Quantcast

Ultime Notizie Roma del 09-01-2021 ore 20:10

Più informazioni su


    romadailynews radiogiornale Buonasera dalla redazione da Francesco Vitale in studio oggi secondo i dati del Ministero della Salute si registrano 19978 nuovi casi con 172119 Tamponi e 483 morti il tasso dei positivi su tamponi in calo da 12 e 5 16 i casi totali sono due milioni 257831 registrati 620 decessi 17533 positivi con 140267 tamponi oltre 30.000 in meno arriverà venerdì prossimo 15 gennaio il nuovo dpcm con le misure Anzi pandemiche prevista la conferma delle attuali misura e mentre si sta valutando nuove restrizioni anche se al momento non Sembrerebbero essere già state definite le nuove misure intanto il ministro per gli affari regionali in bocca ha convocato per lunedì mattina ho una riunione con regioni Anci upi con all’ordine del giorno le misurenuovo dpcm all’incontro in programma alle 10:30 parteciperà in videoconferenza anche il ministro della Salute Roberto Speranza zona arancione oggi e domani regole misure più rigide in tutta Italia per gli spostamenti ristoranti nel weekend del 9 e 10 gennaio secondo quanto prevede il nuovo decreto covid dopo due giorni in zona gialla Ecco la stretta per il fine settimana come ormai e prassi consolidata il coprifuoco scatta alle 22 e dura fino alle 5 se non motivi di lavoro di necessità di salute sono vietati gli spostamenti al di fuori del comune e tra le regioni covid-19 strette anche sul fronte scuola in 15 dicono no alla riapertura per lunedì il governo dice il ministro per gli affari regionali boccia lavora per fare tornare i ragazzi in classe nel più breve tempo possibile intanto uno studio pubblicato sulla rivista procedi insoft National Academy of Science of the usefulness rivela che riaprire le scuole di ogni ordine e grado di attivare completamente i contatti sociali senza misure restrittive potrebbe determinare o non depilè Mica non contenibilein tema Abbiamo ascoltato anche Marcello Pacifico presidente del sindacato anche lunedì prossimo Eppure nonostante la legge soltanto le scuole per la scuola secondaria e questo è un grande problema è un grande problema che la sei tutto perché non si capisce Per quale motivo le scuole dell’infanzia e primarie e le scuole medie febbre non rispetto a un dato che eri sotto sopra della sanità ci dice che addirittura avuto più del 60% tra gli alunni 200.000 alunni contagiati su delusioni di persone gli ultimi sei mesi che riguardano proprio la scuola dell’infanzia primarie e le scuole medie mi spetta anche tutte le superiori e poi perché comunque riteniamo che come ANIEF l’hanno detto fino a metà febbraio il primo febbraio Disegna la prima Non perché è una data storica e perché era quella data relativa a uno screening che noi come ANIEF vuole l’anno si facessetutto il personale docente tutti gli studenti nei 10 giorni 15 giorni successivi alla fine delle vacanze in maniera tale da poter aprire Sport Non chiuderlo più e non perché le scuole siano luogo di focolaio Purtroppo io sono le nostre famiglie durante le vacanze ce lo dovevamo aspettare ce lo aspettavamo e oggi non si possono pensando di non fare questo streaming e poi soprattutto di non rendere in maniera anche volontarie al personale docente amministrativo la possibilità di vaccinarsi visto che uno dei pochi dopo la sanità forse l’unico luogo in cui chiediamo che ovviamente per rispondere a distanza che non può sostituire agli atti in presenza sia per tutti i nostri studenti Quindi ad oggi purtroppo le scuole si aprono a macchia di leopardo le scuole superiori si aprivano nelle prossime tre settimaneordinanze delle regioni noi vogliamo invece regole certe per tutti i cari un accordo tra governo e conferenza stato regioni ma soprattutto per aprire le scuole in sicurezza per garantire serenità ai nostri studenti le nostre famiglie per riprenderla di dati imprese e tutto buon proseguimento di ascolto
    In collaborazione con Agenzia Italia Stampa

    Più informazioni su