Quantcast

Ultime Notizie Roma del 10-03-2021 ore 14:10

Più informazioni su


    romadailynews radiogiornale ancora un buon pomeriggio dalla redazione da Francesco Vitale in studio apriamo con le notizie che arrivano dal governo la presidente della commissione europea Ursula von der leyen ha annunciato di aver negoziato l’acquisto di ulteriori 4 milioni di dosi di vaccino con le aziende produttrici Oltre a quanto già previsto nel programma di consegne relativo al primo trimestre 2021 per l’Italia precisano fonti di Palazzo Chigi ciò equivale a una quota aggiuntiva di 532000 dosi che hanno consegnate nelle ultime due settimane di marzo che aiuteranno ad affrontare l’emergere di nuovi contagi e varianti il covid annullato completamente nel nord e parzialmente nelle altre aree dei paesi Guadagnin anni di vita attesi maturati nel segno è un arretramento che richiederà parecchio tempo per essere pienamente recuperato lo ferma e lei ci può rapporto BES dell’istat sul benessere equo e sostenibile rilevando che nel 2010 la speranza di vita alla nascita era di 81la 7 anni nel 2019 di 83,2 Nel 2020 Il dato è sceso 82,3 il presidente Istat lanciando osserva che si sono registrate Infatti particolarmente violenti su alcuni progressi raggiunti in 10 anni sulla salute annullati non solo Anna parliamo ora di scuola o dizione in Parlamento oggi nella undicesima Commissione Lavoro al Senato sentiamo Marcello Pacifico presidente nazionale utile e segretario organizzativo di con ferie sulle PNR cioè il piano nazionale di riprese resilienza dopo l’intervento del ministro del tesoro dell’Economia e delle Finanze sull’aggiornamento sulla nota di aggiornamento di questo piano e dopo le cabine di regia che si stanno in si sono insediate presso i rispettivi nella con la delegazione compiti e ho fatto un intervento che ha riguardato è partito dalle esigenze della dirigenza scolastica ma soprattutto di come la dirigenza scolastica ripienepossa essere sviluppato questo diritto allo studio che uno dei pilastri centrali del piano di investimento che ha avuto le risorse del Generation you E tutto questo Come certamente ripartendo da un ripensamento dell’obbligo scolastico da un ripensamento anche delle sedi di dirigenza plastica che deve essere più attento al territorio più attenta alle zone economicamente depresse e slegati invece da un mero algoritmo che non va a valorizzare il rapporto appunto stato e territorio tra famiglie e ambiente istituzioni scolastiche Quindi questo è molto importante così com’è È importantissimo andare a rivedere il l’obbligo scolastico quindi l’età di accesso che deve essere anticipata rispetto a quadro attuale deve essere garantita diciamo Almeno per una gran parte dell’arco di vita cioè Fial compimento dell’ultimo anno che è utile per conseguire comunque un diploma o anche un diploma tecnico comunque una qualifica superiore al diploma di scuola media in un rapporto con le imprese che tenga molto conto della riforma anche degli istituti tecnici ITS e in maniera tale da avvicinare fin dall’inizio nella scuola al mondo del lavoro un avvicinamento però che deve essere un line Learning c’è durante tutto l’arco della vita tutto l’arco della vita significa che la scuola deve rimanere anche punto di riferimento per la formazione permanente per la riqualificazione professionale questo è la cosa più importante cioè mettere all’educazione cioè mettere la sfida dell’educazione al centro della ricrescita del paese abbiamo presentato un piano chiaro e tutto questo collegato anche uno sviluppo del nostro patrimonio culturale Che significa anche Maggiore attenzione alle sedi dirigenza all’estero per esempioci pensare che solo nell’ultimo anno è stata chiusa la sede di Asmara Eritrea di chiudere persino la sede di Barcellona e poi un Attenzione anche lo sviluppo del nostro patrimonio della nostra tradizione storico-culturale strano parlare oggi in tempo durante distanziamento sociale di turismo di sviluppo del patrimonio culturale ma bisogna sempre pensare avanti prima o poi questo compito lo sconfiggeremo Eli dovremmo ripartire non solo con un’economia verde non solo con un gruppo del digitale ma anche con lo sviluppo del nostro patrimonio storico culturale dove bisogna investire fin dalle nuove generazioni e anche approfondendo il nostro la nostra il nostro bagaglio culturale dei nostri Arsi di sapere che sono diventati poi comune patrimonio del mondo è tutto buon proseguimento di ascolto
    In collaborazione con Agenzia Italia Stampa

    Più informazioni su