Ultime Notizie Roma del 14-12-2019 ore 19:10

Più informazioni su


    romadailynews radiogiornale Buonasera dalla redazione in studio Giuliano Ferrigno politiche nel primo piano a gennaio ci aspetta una nuova sfida quella delle riforme strutturali dalla burocrazia alla giustizia non ce la metteremo tutta affrontarla con ancora più convinzione determinazione serietà e confido efficacia ti ho detto il premier Giuseppe Conte Aggiungendo che prenoti da affrontare ci sarà la riforma del sistema fiscale sempre 2023 mi piacerebbe una patto sulla salute esplorare o sfiorare i 10 miliardi di investimenti da parte sua lancia la proposta di un comitato di salvezza Nazionale dice sediamo ci ragioniamo di cosa serve all’Italia scriviamo le regole di base torniamo a votare e le presidente della regione Valle d’Aosta Antonio al pozzo non sia dimesso lo ha annunciato lui stesso durante una riunione straordinaria di maggioranza dopo la visita di garanzia ricevuto dallaCercami elettorale politico-mafioso in merito ad un’inchiesta sul condizionamento delle regionali del 2018 in Valle d’Aosta da parte della Ndrangheta sono completamente estranee ai fatti si difende il PD chiede l’azzeramento della giunta nuove elezioni Salvini venerdì ancora d’Aosta e dice serve aria nuova e pulita Cambiamo argomento ancora nulla di fatto per il documento finale alla conferenza mondiale dell’ONU sui cambiamenti climatici superato il giorno previsto la chiusura tua ieri 196 paesi più lui e della Coop 25 non hanno trovato un accordo sui temi più complessi e divisivi si tratta quindi ad oltranza per raggiungere un compromesso un pacchetto complessivo di 10 giorni in particolare uno sport da parte dei paesi più ricchi per impegni concreti sia nella riduzione dei gas serra sia nei finanziamenti ai paesi vulnerabili colpiti dalle conseguenze del riscaldamento globale pure ultima notizia di chiusura del presidente sudanese Omar al-bashir deposito lo scorso Aprile dopo mesi di proteste popolari è stato oggi riconosciuto colpevole di riciclaggio di denaroazione da una corte che lo ha condannato a 2 anni di reclusione si tratta della prima sentenza emessa contro l’ex uomo forte del Sudan che ha governato il paese per 30 anni e contro il quale ha emesso un ordine di arresto anche la penale internazionale con l’accusa di crimini di guerra e genocidio in relazione al conflitto del Darfur e negli anni 2000 è tutto grazie per averci seguito negli USA tornano la prossima edizione
    In collaborazione con Agenzia Italia Stampa

    Più informazioni su