Quantcast

Ultime Notizie Roma del 26-12-2020 ore 10:10

Più informazioni su


    romadailynews radiogiornale ancora una buona giornata dalla redazione da Francesco Vitale in studio il furgone con le prime 9750 dosi di vaccino anti covid Titanium Tech destinate all’Italia è arrivato ieri sera alla caserma di Tor di Quinto a Roma asportato dalle auto dei carabinieri parte dalla caserma questa mattina e raggiungerlo Spallanzani dove le dosi saranno suddivise in scatole che verranno poi consegnati ai militari alcuni mezzi poi militari partire per le destinazioni da raggiungere via terra nel raggio di 300 km altri si recheranno verso aeroporto militare Pratica di Mare dove le restanti idonei verranno imbarcate negli aerei per le altre destinazioni il coronavirus nel mondo record di contagio a Tokyo che registra i primi capi della variante inglese quasi 80 milioni di casi nel mondo oltre 1750000 decessi negli Stati Uniti i contagiati sono18 milioni avanti di 10 milioni in India e oltre 7 milioni in Brasile in Europa nazione che registra il maggior numero di contagiati la Francia con circa 2 milioni seicentomila infetti davanti al Regno Unito Turchia e Italia e di almeno 4 feriti il bilancio delle vittime di una sparatoria avvenuta nel quartiere berlinese di Berg e non lontano dalla sede delle partito socialdemocratico secondo quanto riferisce la tedesca la polizia non ritiene che quanto accaduto abbia motivazioni politiche ma la situazione rimane ancora a Chiara e responsabili della sparatoria sarebbero riusciti a darsi alla fuga scienziati si stanno sperimentando un nuovo farmaco che potrebbe impedire che è stato esposto al covid il uppare la malattia secondo quanto riporta il Guardian tale terapia con anticorpi conferirebbe unità immediate potrebbe essere solo come trattamento d’emergenza pazienti ospedalizzate OA categorie a rischio e torniamo a parlare di scuola ha passato il Natale si pensa già al momentoil rientro vediamo cosa accadrà con Marcello Pacifico presidente del sindacato anche nel nuovo anno è stata raggiunta un’intesa tra stato e regioni per una riapertura al 50% della didattica in presenza ma bisogna stare tanto tanto cauti perché purtroppo questi giorni come già si prevedeva è aumentato il tasso di positività rispetto ai Tamponi e di nuovo la curva sta lentamente risalendo siamo a 20.000 quasi nuovi contagi nelle ultime 24 ore quindi rinnovo come ANIEF è l’invito a vedere i dati verso il 4 gennaio per poter cominciare a parlare sei cambiato sei diverso rispetto a quando abbiamo siamo stati costretti a chiudere le scuole con la didattica in presenza nonostante tutti gli sforzi nonostante i protocolli di sicurezza tirarti e nonostante anchele nuove norme tese ad aiutare sul rispettare anche il distanziamento sociale nei trasporti penso anche la convenzione con i taxi che ancora deve essere attivati presso diversi e penso anche che siete distendono anche gli NCC è importante però guardare ripeto i dati perché finora abbiamo sempre più se è aperto le scuole in base dati problema fondamentale iniziare per un secondo problema che si sono concatenati il primo problema è quello di mantenere il distanziamento sociale durante le lezioni e quello è il coso degli spazi con i banchi non si risolve il problema è solo una soluzione tampone ma proprio bisogno di temponi Questi stanno aumentando la se non intendo anche i positivi quindi bisognerebbe ritrovare il giusto rapporto tra alunni personale docente anche amministrativo e scuola autonomi che avevamo 12 anni fa 12 anni abbiamo purtroppo ho iniziato la scuola come un bancomat e questo è il risultatoinvestire e siamo pronti con le sfide sui ricoveri e poi c’è il problema dei trasporti prima misura sono state portate avanti non bastano ripetere bisogna estendere a tutti coloro che possono trasportare assi studenti in sicurezza è quindi bisogna aggiornarsi ai primi giorni del nuovo anno per capire se è italiani famiglie italiane sono state E se cercato di rispettare nonostante questo importante giorno così importante i giorni di festa il distanziamento sociale a casa se non per evitare invece di partire con un nuovo anno con una curva del compito ancora molto alto e tutto buon proseguimento di ascolto
    In collaborazione con Agenzia Italia Stampa

    Più informazioni su