RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Baretta, stretta sulle detrazioni per i redditi più alti

Più informazioni su

Baretta

Pier Paolo Baretta

Cosi’ il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, intervistato dalla Stampa. “C’e’ da riformare il sistema degli ammortizzatori sociali, vorremmo introdurre, anche se con delle penalita’, una maggiore flessibilita’ per chi vuole andare in pensione anticipatamente. Come finanziamo tutti questi interventi?”.  

Poi torna sull’ipotesi di una sforbiciata alle pensioni d’oro. Baretta precisa: sul contributo di solidarieta’ “di deciso non c’e’ nulla”. E sul fatto che una pensione netta di 3.500 euro possa essere considerata di ceto medio commenta: “Siamo gia’ nel novero dei redditi piu’ alti che medi”. Si sofferma poi sui possibili nuovi sacrifici: “Molte ipotesi mi risultano sconosciute, in particolare quella di un eventuale nuovo blocco del rinnovo del contratto degli statali”.

Esclude poi qualsiasi forma di patrimoniale sui redditi piu’ alti: “L’opzione non e’ contemplata”. Il sottosegretario preannuncia infine una possibile stretta sulle detrazioni: “E’ una delle opzioni sul tavolo. Non possiamo immaginare che le detrazioni sui mutui, per le spese veterinarie o le palestre possano essere ancora concesse a tutti a prescindere dal reddito”.

Più informazioni su