RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Civati, se il Pd rompe con Sel difficile restare

Più informazioni su

Pippo Civati

Pippo Civati

Il deputato Pd Pippo Civati, intervistato da Repubblica, riflette cosi’ sulle tensioni tra il suo partito e quello di Nichi Vendola. Il rischio di rottura tra Pd e Sel? “Se e’ una boutade estiva, se gli avvertimenti di Renzi sono una tattica determinata dal momento, e’ una cosa. Ma se il Pd pensasse a una scelta strategica in cui via Vendola e dentro Alfano, Verdini, Cicchitto, beh io vado in difficolta’”.

E al giornalista che gli chiede se potrebbe lasciare il partito nel caso della fine dell’alleanza con Sel, risponde: “sarei davvero in molta difficolta’”. “Vendola sta facendo la sua parte”: “dobbiamo rimanere mille giorni? In mille giorni il Senato lo facciamo meglio che in una settimana”. “Stiamo parlando – continua Civati – della riforma della Costituzione. Capisco che il governo l’abbia voluta iscrivere nella propria azione, ma e’ materia parlamentare. Il Parlamento puo’ anche essere una cosa farraginosa, ma e’ la democrazia”.

E riflette sulle modifiche all’Italicum annunciate dal premier Renzi: “la soglia del 4% e del 40% per il premio di maggioranza e’ un mio cavallo di battaglia. Alle preferenze preferisco i collegi ma rispetto alle liste bloccate e’ un modo per aprire. Diciamo che Renzi si ‘gufizza’ perche’ dice le cose che dicevamo noi”.

Più informazioni su