RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Corriere della Sera – Cronaca di Roma. De Pedis, il giallo dei permessi

Più informazioni su

«Devo precisare – scrive Cancellieri – che Santa Apollinare non è territorio dello Stato vaticano. L`imprecisione nella mia prima risposta è dovuta al fatto che è stata riportata integralmente l`affermazione contenuta in un risalente rapporto di polizia». Negli ultimi anni, da più parti, si è chiesto di andare a guardare là dov`è sepolto il boss della Magliana Enrico De Pedis, appunto nella basilica: «E stato il cardinal Ugo Poletti il lo marzo 1990 – scrive ancora il ministro – a rilasciare il nulla osta della Santa Sede alla tumulazione della salma di De Pedis». Dice Veltroni: «Il ministro conferma che nessuna autorizzazione di quelle previste dalla legge è stata rilasciata, mai». E allora, cos`è successo? Cos`ha portato il capo di una banda criminale a riposare in una basilica? Secondo le carte in mano al ministro viene realizzata una clamorosa procedura. «La famiglia De Pedis – spiega Veltroni – ottiene il permesso dal Comune per l`estumulazione del congiunto che dovrà essere poi trasferito nella basilica di Sant`Apollinare. Nello stesso giorno chiede l`assistenza alla asl competente per trasportare il corpo “nella Basilica di Sant`Apollinare-Stato del Vaticano”. Poi ottiene dal Comune l`autorizzazione dal trasporto “da Roma a Città del Vaticano”. In tre documenti si attesta che la basilica è nella Città del Vaticano. Perché?». La risposta potrebbe avere presto una risposta: «Informerò l`autorità giudiziaria», dice il ministro. Il legale della famiglia De Pedis, Maurilio Prioreschi, parla di «linciaggio mediatico che lo vuole per forza coinvolto nel sequestro Orlando>, e ironizza: «Siamo contenti che il ministro intervenga sul caso, vuol dire che gli altri problemi italiani sono stati risolti». Di certo, in Italia, alcuni non smettono di cercare la verità. …………….. (Alessandro Capponi)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.