Corriere della Sera Cronaca di Roma Riccardo, il piccolo genio della tecnologia informatica

Più informazioni su

    Che fosse un piccolo genio l`avevano capito subito anche i suoi compagni di corso. Gente laureata, qualcuno anche con una certa posizione, ma non troppo avvezza all`uso delle tecnologie informatiche. Riccardo Vellucci invece, sette anni e un sorriso furbetto sempre stampato sulla faccia, sembra esserci nato con mouse e tastiera tra le mani. Figlio di un sottufficiale dei carabinieri, è quello che molti definirebbero un fenomeno. Frequenta solo la prima classe alla scuola elementare «Gianni Rodari», l`ottavo circolo didattico di Latina, ma è già stato capace di ottenere la patente europea del computer, il brevetto internazionale Ecdl, per chi s`intende di queste cose. Sette esami sette, sparati uno dopo l`altro, secondo le rigide procedure standard se- guite in tutti i paesi europei. Un fenomeno di ragazzino, appunto. … … (Paolo Sarandrea)

    Più informazioni su