RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Dieci ore di musica elettronica Lo stadio come Woodstock

Più informazioni su

Sembra di trovarsi a un raveparty dichissàqualeesotica localitàeinvecesiamoallo stadio Olimpico di Roma. Ce lo dice il nome stesso dell’evento: SounDrome.Con la D maiuscola come Dance. Definirlo unsempliceconcertononrende. Suunpalcopienodiballerine e animatori sfilano i più grandi djmondiali e quasi cinquemila ragazzi da tutta Italia si sono precipitati per ballare sottol’incalzanteritmoelettronico dalle 2 del pomeriggio finoamezzanotte. Tiesto,Sebastian Ingrosso, Planet Funk e Max Vangeli sono solo alcuni dei dieci più gettonati «operatoridellamusica »,conosciutissimi soprattutto dalla generazione nata intorno agli anni Novanta. Ma anche i ragazzi chefannogià parte delmondo del lavoro non disdegnano il genere musicale. Come FrancescoCalabrese, 26anni,cheè subito corso a comprare il biglietto quando ha saputo che Tiesto, il suo dj preferito, era il pezzo forte della kermesse. C’eranoanchequellidelCirco Nero, i trampolieri dark, a destreggiarsi fra i ragazzi. Sessantaeurol’ingressonormale, novantaquello «vip»,maafarsi corteggiare dai bagarini ne pagavi anche trenta. Già, perché la crisi ha toccato anche loro,che prima vendevano i biglietti a prezzi maggiorati e oggi sono costretti a fare affari a metà. …. …. Ylenia Citino (Il Tempo, Cronaca di Roma)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.