RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

GALLI DELLA LOGGIA: L’OSTENTATA E IMMERITATA RICCHEZZA DEI RICCHI ITALIANI

Più informazioni su

Ernesto Galli della Loggia sul Corriere della sera di oggi se la prende coi ricchi. Coi ricchi italiani, non con quelli stranieri. I ricchi italiani, secondo lui, amano ostentare la ricchezza, specialmente se se la sono guadagnata attraverso superstipendi e superliquidazioni non meritate. Gli stranieri, beh: gli americani, se i soldi non se li meritano, neanche li prendono, se sono incapaci vengono licenziati, se sono disonesti finiscono in galera. Questo l’inizio dell’articolo di Galli della Loggia, chi vuol leggere il resto non ha che da acquistare il Corriere di carta o quello digitale.

“In Italia – scrive Galli della Loggia – non è solo la classe politica a manifestare verso il denaro un`«attenzione» particolare unita a un`inesauribile ricerca di prerogative e di benefici vari. In realtà è l`intera classe dirigente italiana che appare sempre più incline a un rapporto esasperatamente appropriativo con i soldi e i suoi privilegi. Il che, oltre che in molte altre cose (nella propensione a non pagare le tasse, per esempio), si manifesta anche nella tendenza ad adottare modelli di vita che hanno a che fare più con una dimensione, per così dire, di lusso magnatizio che di consolidato agio borghese: la schiera di appartamenti, segretarie, autisti, Suv e auto di lusso che le principessine Ligresti avevano a loro disposizione non sarà forse la regola, ma è indicativa di che cosa agli occhi di molti italiani ricchi significhi la ricchezza.

“Una conferma pure questa del fatto che un autentico stile e costume borghesi fatti di misura e di gusto da noi continuano ad essere condannati a una condizione ultraminoritaria”.

Più informazioni su