RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Il Messaggero Cronaca di Roma Bella ciao e pugni chiusi per l’addio a Carla Verbano

Più informazioni su

Sulla parete l’immagine di Valerio, ai piedi la bara con appoggiata la foto di Carla, lo sguardo serio, il cappellino, l’immancabile sigaretta. E intorno la loro «famiglia», i «compagni» della palestra popolare che ora forse verrà intitolata a entrambi, Carla e Valerio Verbano. Due vite in una stessa lacrima. La camera ardente allestita dentro gli ex locali dell’Ater strapiena di amici per l’ultimo saluto «a mamma coraggio», la donna scomparsa a 88 anni che non aveva mai smesso di cercare la verità sulla morte del figlio assassinato il 22 febbraio del 1980 sotto i suoi occhi e quelli del marito.
All’uscita del feretro da via delle Isole Curzolane il Tufello si ferma. Pugni chiusi, slogan e Bella ciao accompagnano il corteo improvvisato. Gli amici, i compagni di scuola, i vicini di casa, quelli del mercato dove faceva la spesa, i ragazzi con cui chattava e che aveva in un certo senso adottato. … … (di CLAUDIO MARINCOLA)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.